Non solo un Ente o un erogatore di servizi ma un vero e proprio punto di riferimento per le imprese.

E’ lo sportello EBIT (Ente Bilaterale Terziario) Lazio di Latina presentato oggi all’Hotel Europa. Lo sportello è collocato nella sede di Confcommercio Imprese per l’Italia Lazio Sud del capoluogo pontino, in via dei Volsini, 60.

I numeri sono di quelli che segnano il passo verso il futuro e lo sviluppo di imprese protagoniste del loro destino raggiunti grazie ad una logica in cui sono i servizi a doversi avvicinare alle imprese, attraverso l’apertura di sportelli, e non il contrario.

EBIT Lazio, infatti in 18 anni di attività conta su:

  • Oltre 6.000 aziende iscritte
  • Oltre 12 milioni di Euro erogati per i progetti formativi
  • Oltre 7.000 corsi effettuati
  • Oltre 30.000 lavoratori formati

L’Ente Bilaterale del terziario del Lazio al servizio delle imprese e dei lavoratori, nasce dalla collaborazione tra Confcommercio Lazio Sud e le organizzazioni sindacali dei lavoratori Filcams-Cgil Latina-Frosinone, Fisascat-Cisl Latina e Uiltucs-Uil Latina.

L’obiettivo è quello di favorire una serie di servizi, formazione gratuita, apprendistato, salute e sicurezza, conciliazione e arbitrato, videosorveglianza, osservazione e ricerche, welfare territoriale, alle imprese e la crescita professionale agli addetti del settore.

Nel corso dell’incontro sono stati molti gli apprezzatissimi interventi delle istituzioni a partire dal prefetto, Maurizio Falco, dal Questore di Latina, Michele Spina, dal presidente della Provincia, Carlo Medici e dal sindaco di Latina, Damiano Coletta.

Nel corso dell’evento è stato altresì donato un defibrillatore alla Città di Latina, con relativi corsi di formazione per gli utilizzatori rispondendo ad un’esigenza non più procrastinabile che è quella di creare a Latina, e non solo, città cardioprotette e sempre più sicure.

La presentazione è avvenuta alla presenza del presidente di Confcommercio Lazio e Lazio Sud, Giovanni Acampora, del segretario generale della Fisascat Cisl Latina, Claudia Baroncini, del segretario generale Uiltucs Latina, Gianfranco Cartisano, del segretario Generale Filcams Cgil Latina e Frosinone, Giovanni Gioia e del vice presidente di Ebit Lazio Silvana Morini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

A loro è stato affidato il compito di spiegare e illustrare le opportunità che le imprese e i lavoratori potranno cogliere rivolgendosi allo sportello di Ebit Lazio: ha moderato gli interventi il direttore generale di Confcommercio Lazio e Lazio Sud, Salvatore Di Cecca.

Importante, per quanto concerne le politiche di welfare, un bonus economico per l’emergenza covid-19 per lavoratori e aziende (per le modalità di fruizione del bonus si invita a consultare il sito internet “ebitlazio.it”).

Per iscriversi le aziende possono collegarsi al sito www.ebitlazio.it e cliccando sulla chiave di login, in fondo alla pagina, accedere o allo spazio dedicato alle aziende già iscritte o a quello dedicato ai nuovi iscritti.

In sala anche i rappresentanti confederali delle organizzazioni sindacali (dott. Anselmo Briganti Segretario Generale CGIL Latina-Frosinone, dott. Roberto Cecere Segretario Generale Cisl Latina) i dirigenti provinciali di Confcommercio Lazio Sud (il vice Presidente Vicario Italo Di Cocco, l’Amministratore Vincenzo Di Lucia, il Presidente di Confcommercio professioni Latina Avv. Gianluca Marchionne, il Presidente dei Panificatori Latina Aldo Mazzocchi, il sub-commissario di Latina Avv. Annalisa Muzio, il Presidente di Federcarni Latina Mara Labella, il Presidente di Benessere&Bellezza Elena Nardone), il Presidente dell’Ordine dei Consulenti del lavoro di Latina dott Lanfranco Principi, “Impresa” (il Presidente dott. Giampaolo Olivetti e il Direttore Generale dott. Saverio Motolese), “Confapi” e due imprese “Hygenia” e “Romana Diesel”, che hanno fornito le loro testimonianze dirette.