maltrattamenti in famiglia

Duplice intervento ieri degli uomini della questura di Latina.

Gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato per rapina e lesioni personali B.R. del 1966, pluripregiudicato italiano noto alle forze dell’ordine.

L’uomo, lo scorso dicembre, era già stato arrestato per evasione dai poliziotti della Squadra Volante e poi posto ai domiciliari.

Ora per il 56enne si aprono le porte del carcere dovendo scontare 3 anni e 6 mesi di reclusione per precedenti reati.

Sempre i poliziotti della Squadra Mobile hanno dato esecuzione ad un’altra misure di custodia cautelare in carcere.

Questa contro M.A., nato nel 1993, cittadino di origine algerina, che deve scontare un residuo di pena di 2 anni e 7 mesi per rapina e lesioni personali.

Lo straniero nel 2018 aveva rapinato una donna nel capoluogo pontino ma era stato immediatamente arrestato dai poliziotti.