domenica 25 Settembre 2022

Latina-Frosinone, la protesta dei tifosi domenica fuori lo stadio: si giochi al Francioni

di Redazione – “Non ci toglierete il derby! Latina e i suoi tifosi meritano rispetto!”. Così recita il comunicato stampa con cui la tifoseria organizzata del Latina Calcio annuncia la protesta contro la decisione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica di giocare il derby con il Frosinone lontano dal Francioni. Tutti i gruppi delle tifoserie organizzate intendono dunque esprimere il loro disappunto. E lo faranno domenica 26 ottobre: appuntamento alle 19 al Francioni, da dove si formerà un corteo. Da lì si incamminerà verso il centro città passando per Via Duca del Mare. L’arrivo sarà a Piazza del Popolo, sotto il Comune, e a Piazza della Libertà, davanti la Prefettura.

I tifosi si sentono beffati da chi si è rivelato non in grado di gestire la sicurezza dello stadio, tanto da far optare per la delocalizzazione del derby come unica soluzione possibile. Questo per la tifoseria condizionerà l’apporto che i supporter intendono dare alla squadra in occasione di una delle manifestazioni sportive più sentite. “È inammissibile che il primo derby della storia in serie B, per l’incapacità di qualcuno, sia giocato lontano dalla nostra amata città! Vergogna!” scrivono i gruppi della tifoseria organizzata. In chiusura, vengono invocati il rispetto per la squadra e la tifoseria.

LATINA-FROSINONE COME NAPOLI-ROMA, LA SOLUZIONE PIÙ SEMPLICE? VIETARE LA TRASFERTA AI TIFOSI CIOCIARI

LATINA-FROSINONE NON SI GIOCHERÀ AL FRANCIONI? LE “LEGGEREZZE” DEL COMUNE UMILIANO I TIFOSI E LA CITTÀ

CORRELATI

spot_img
spot_img