rapporto

Si sono concluse con un arresto le indagini della polizia in merito all’aggressione subita mercoledì sera da una prostituta a Latina. Appena ieri, infatti, abbiamo raccontato la storia di un squillo, molto giovane, picchiata e rapinata.

La giovane, sotto choc, aveva raccontato la sua storia ad una amica, che a sua volta aveva avvertito le forze dell’ordine. A distanza di qualche ora, però, emergono altri particolari della brutta vicenda.

A quanto pare, infatti, non solo l’uomo che l’ha aggredita, minacciandola con un coltello, l’ha prima picchiata e poi derubata, ma l’avrebbe anche stuprata… Prove del fatto sono state trovate sul corpo della giovane rumena dai sanitari che l’hanno visitata, su disposizione delle autorità.

Per l’aggressione e la rapina gli uomini della questura di Latina hanno fermato un uomo di 30 anni, K. R., tunisino. Regolare sul territorio italiano, e con un domicilio a Cisterna di Latina, l’uomo dovrà rispondere delle accuse di di violenza sessuale e rapina.