rifiuti_cassonetti_latina2

Eccola la cattiva, la signora di Latina scalo che non depone giusto i rifiuti ed è multata di 300 euro. Esultano le guardie del decoro, esultano i capi della novella rivoluzione culturale. Che la città faccia schifo per incapacità di pulirla degli amministratori, che Abc la società che dovrebbe gestire il servizio è un assordo alla ragione, sono dettagli, la multa c’è. Ma quello che manca è il decoro, il decoro e la decenza del rispetto dell’intelligenza. Quando sono entrati al governo i colettiani davano la colpa di ogni cosa a chi aveva governato, ora che governano loro la colpa è dei governati. Insomma c’è una legge nel mondo di Coletta: son tutti colpevoli, tranne loro.

Fanno sorridere (ma vi assicuro che sono veri). A proposito, ma l’assessore all’ambiente Lessio, c’è ancora? Al tassista chiedono: ma qual è il problema di Palermo? Lui risponde: il traffico. Così a Latina se chiedi perché Latina è sporca, ti rispondono per la signora di Latina scalo. Poveri noi, povera decenza.

A volte penso che questo non sia vero, invece lo è.