giovedì 8 Dicembre 2022

Latina, diventano un caso il ripascimento e la gestione del verde. Valletta: “Coletta e Lbc maghi del subappalto”

In termini aulici sono conosciuti come patti di collaborazione e sinergia tra pubblico privato.

A Latina sono diventati il simbolo della sostituzione del cittadino all’amministrazione comunale nell’erogazione di servizi.

Tra i casi più eclatanti senza dubbio quello inerente il ripascimento di alcuni tratti del litorale. Le imprese provvedono, il Comune dà l’autorizzazione.

E non è certo il primo caso come sottolinea il consigliere comunale della Lega, Vincenzo Valletta.

“Gestione del verde e delle aree pubbliche, patti di collaborazione, ora anche gli interventi di ripascimento. Lbc e il sindaco Damiano Coletta hanno davvero portato una novità importante nell’amministrazione della città: il subappalto della gestione amministrativa di Latina. Dove il Comune non arriva, praticamente da nessuna parte, subentrano i cittadini. Si fa leva sulla disponibilità buona volontà e diciamolo anche esasperazione di fronte all’inerzia, delle persone per affidare a loro servizi per cui giù pagano le tasse come il taglio dell’erba nelle aree verdi o la pulizia dei marciapiedi. E ieri – spiega Valletta – è stato toccato il fondo”.

Da mesi si attende che gli interventi di ripascimento siano effettuati facendo leva sui fondi regionali.

E il risultato è stato che gli imprenditori, nel tentativo di salvare la stagione, hanno deciso di farselo da soli.

“A loro tutto il nostro supporto e plauso ma è inaccettabile che Lbc e il neo assessore Bellini si complimentino di questa iniziativa definendola un esempio lampante di efficienza collaborativa tra pubblico e privato. L’efficienza quale sarebbe? Quella di essersi tolti l’ennesimo grattacapo? Almeno l’umiltà di dire “noi non siamo in grado, ringraziamo le imprese che si sono sostituiti a chi amministra la città trovando una soluzione rapida al problema”. Invece neanche questo, Lbc e Bellini si sono precipitati a lodare quella che è solo la conferma della loro incapacità amministrativa e politica”.

Nei giorni scorsi anche il Comitato del quartiere Nicolosi si è sfilato dal patto di collaborazione in cui, in buona fede avevano creduto ed investito, nella speranza di dare ad un quartiere storico della città la dignità, il decoro e la cura che merita.

“Si sono trovati a fare, come hanno ammesso, i giardinieri per il Comune. Ed anche in questo caso – conclude Valletta – dal sindaco e Lbc non una sola parola è stata pronunciata lasciando Latina e la sua comunità nell’indifferenza totale fermo, ovviamente, il tour elettorale che presto porterà il sindaco uscente per i quartieri a promettere quello che, dopo cinque anni quasi è chiaro, non è in grado di mantenere”.

Alessia Tomasini
Nata a Latina è laureata in Scienze politiche e marketing internazionale. Ha collaborato con Il Tempo e L'Opinione ed è stata caporedattore de Il territorio e tele Etere per la politica e l'economia. L'esperienza nell'ambito politico l'ha vista collaborare con pubbliche amministrazioni, non ultima quella con la regione Lazio, come portavoce e ufficio stampa.

CORRELATI

spot_img
spot_img