Lazio delle Meraviglie

L’ordinanza è stata pubblicata oggi ma avrà validità a partire dal primo luglio.

Si tratta del tanto atteso, ed annunciato, atto che sancisce l’avvio della stagione plastic free per Latina.

Tra un paio di settimane quindi chiunque utilizzi gli arenili, liberi o in concessione, nel territorio comunale, dovrà sottostare ad una serie di regole precise a tutela del mare e dell’ecosistema che lo circonda.

Si tratta di una fase sperimentale di applicazione delle misure di divieto del consumo di plastica monouso non biodegradabile e non compostabile nel territorio della marina.

L’intenzione dell’amministrazione Coletta, infatti, verificata l’efficacia del divieto, di estenderne progressivamente l’applicazione a tutto il comune.

Stando la dettagliata ordinanza, che si poteva per alcuni elementi evitare se esistesse adeguato senso civico, non sarà consentito gettare in mare o lasciare sulla spiaggia rifiuti di qualsiasi genere.

Si ordina, inoltre, di consumare in contenitori di vetro le bevande vendute o somministrate all’interno dei locali con accesso alla spiaggia e di utilizzare contenitori per alimenti e bevande destinati al consumo immediato, sul posto o da asporto in materiale biodegradabile e compostabile o riutilizzabile.

I titolari di strutture balneari, i concessionari di arenili per stabilimento balneare, nonché i chioschi e le attività commerciali prossime al litorale dovranno dotarsi di idonei contenitori per la raccolta differenziata e dei prodotti da fumo.

Saranno gli operatori a doversi occupare della raccolta differenziata dei rifiuti sulla spiaggia in concessione sistemandoli in appositi contenitori chiusi, in attesa del ritiro da parte del gestore del servizio.

Nel caso in cui i rifiuti abbandonati siano prodotti da fumo, le multe per i trasgressori andranno da un minimo di 60 euro ad un massimo di 300 euro.