ferrovia Gaeta-Cassino
Giuseppe Simeone

Conoscere il Covid 19 per combatterlo al meglio e, soprattutto, garantire la massima sicurezza del personale sanitario e di tutti coloro che sono in prima linea per combatterlo.

Questo l’obiettivo del progetto del consigliere dell’Ordine dei medici di Latina, Giovanni Baiano, su delega del presidente Giovanni Maria Righetti, relativo ad uno studio sulla diffusione del contagio da Covid-19 tra i propri iscritti.

“L’indagine – spiega il presidente della commissione regionale sanità, Giuseppe Simeone – consiste nel sottoporre al test rapido per la ricerca sierologica degli anticorpi IGM e IGC circa 4000 medici della provincia di Latina. I risultati dei test andranno incrociati con gli esiti dei tamponi già eseguiti ai medici o in fase di esecuzione da parte dell’Asl di Latina. I risultati dei test verranno anche analizzati in base all’età, al sesso, all’area geografica e alla specifica attività lavorativa nonché al reparto di appartenenza”.

L’obiettivo è quello di aumentare le misure di sicurezza per gli stessi operatori sanitari, medici in primis, che affrontano in prima linea l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

I risultati verranno messi a disposizione della Regione Lazio e del mondo scientifico.

“Si tratta di un contributo che va nella direzione auspicata di potenziare l’attività di screening partendo proprio da una delle categorie più a rischio. Ho provveduto – conclude Simeone – a scrivere al presidente Zingaretti e all’assessore D’Amato affinchè l’amministrazione regionale del Lazio voglia prendere subito visione del progetto, concedendo l’autorizzazione vincolante per l’attuazione dello stesso. Avrò modo di parlare di questa iniziativa già nella prossima seduta della commissione sanità, prevista per giovedì 9 aprile”.