Siamo sul lungomare di Latina, subito dopo Capo Portiere.

Il cartello della prima discesa per la spiaggia libera recita “passerella per disabili”.

Ci aspettiamo di vedere le pedane in pvc, ma sinceramente non c’è niente.

Un percorso abbastanza tortuoso su una discesa traballante con appoggiati in molti e molte biciclette ai lati è quello che ci ritroviamo davanti.

Già nel mese di maggio c’era stato il primo sentore di possibili ritardi nella consegna delle passerelle.

L’affidamento dell’istallazione delle discese tardava ad arrivare.

E la situazione deve essersi arenata qui.

Raggiungiamo la spiaggia per chiedere ai bagnanti: nessuno ha informazioni in merito e in molti ricordano che lo stesso stato di cose si era verificato l’anno scorso, quando le pedane erano state consegnate nella prima settimana di agosto e i lavori iniziavano solo la settimana dopo.

Nel frattempo, quest’anno, il mare ha eroso in gran parte il litorale, avvicinando pericolosamente la discesa alla battigia e probabilmente anche questa volta toccherà aspettare la fine dell’estate, se tutto va bene, per avere risposte su un tale disservizio.