Raffaele Di Napoli

“Una gara dove si è concretizzato poco, c’è mancata la convinzione”, esordisce così Raffaele Di Napoli al termine della gara tra Latina Calcio e Latte Dolce Sassari, terminata con il risultato di 0-0.

“Sono contento perche avevamo di fronte una buona squadra – ha proseguito l’allenatore – Loro hanno la migliore difesa del campionato, noi ci siamo creati occasioni sporadiche. 

Dobbiamo dare di più, dobbiamo lavorare come stiamo lavorando, non pensare che siamo una squadra che pareggia, dobbiamo rimboccarci le maniche, testa bassa e lavorare. Non cerco alibi”, ha aggiunto.

Il Latina Calcio sogna i play off, la verità è che la classifica vede i nerazzurri più vicini ai play out. “Io guardo avanti e non guardo indietro – dice in proposito Di Napoli – dobbiamo essere vigili. Oggi se guardo i risultati dico che il campionato è tosto, dobbiamo essere propositivi e guardare in casa nostra”. 

Adesso c’è una nuova trasferta. “Cercheremo di recuperare le forze in vista della gara con Monterosi, dobbiamo ricaricare le energie e lavorare a testa bassa”, ha concluso.

Per Stefano Udassi, allenatore del Latte Dolce seconda in classifica, la gara è stata dura: “Incontravamo un Latina in salute ben messo in campo e ci ha fatto soffrire. La partita non è stata bellissima ma combattuta, onore a entrambe le parti”.

“Sapevamo che Latina poteva giocare con stesso modulo nostro ma non fa la differenza il modulo ma gli interpreti e le motivazioni”. 

E sul Latina dice: “Per loro era l’ultima spiaggia per recuperare la zona play off che vuole raggiungere, sapevamo dell’importanza della gara”.

Una gara chiusa a reti bianche che mantiene il Latte Dolce in piena zona play off, a -4 dalla capolista Lanusei. Ma lascia il Latina nella seconda parte della classifica.