polizia

La squadra mobile di Latina ha dato esecuzione, tra ieri sera e questa mattina, a tre arresti.

Le ordinanze sono state emesse dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Latina a carico di altrettanti cittadini nordafricani responsabili di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti.

L’indagine è scaturita dal servizio giornalistico girato il 18 ottobre da una troupe televisiva al seguito dell’inviato del programma televisivo “Striscia la Notizia”, Vittorio Brumotti, che era intervenuta nel quartiere Nicolosi per documentare un’attività di spaccio di sostanze stupefacenti.

A seguito di tale servizio la squadra mobile, coordinata dalla locale Procura della Repubblica, ha raccolto elementi sufficienti a contestare agli indagati le condotte penalmente rilevanti, ovvero avere offerto in vendita ad un operatore della medesima troupe una dose di cocaina.

Nel corso delle indagini, sono stati analizzate anche le registrazioni effettuate dalla citata troupe del programma satirico in onda su Canale 5.

I responsabili della cessione di droga sono un algerino di 37 anni, pregiudicato e irregolare sul territorio nazionale, un marocchino di 47 anni regolare sul territorio nazionale, pregiudicato ed un tunisino di 47 anni, pregiudicato e irregolare sul territorio nazionale.

I primi due sono stati arrestati nel tardo pomeriggio di ieri, a Latina, mentre quest’ultimo, che deve rispondere anche del reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere, è stato rintracciato questa mattina.

I tre stranieri si trovano attualmente nel carcere di Civitavecchia, Frosinone e Chieti, a disposizione dell’autorità giudiziaria.