Home Cronaca Latina Ambiente, CdA azzerato. Giungarelli approva il bilancio e si dimette, società...

Latina Ambiente, CdA azzerato. Giungarelli approva il bilancio e si dimette, società appesa a un filo

0

di Redazione – È un vero e proprio terremoto quello che si è abbattuto su Latina Ambiente. Nella seduta del CdA di ieri è stato approvato il bilancio, poi il presidente Massimo Giungarelli e l’amministratore delegato Maurizio Barra si sono dimessi. Alle loro dimissioni si sono aggiunte quelle di altri due componenti del CdA, Bruno Calzia e Tiziana Scandariato. E lo statuto di Latina Ambiente dice che se oltre la metà dei componenti rassegna le dimissioni decade l’intero CdA: quattro dimissioni su sette non lasciano scampo, l’intero consiglio di amministrazione è stato azzerato.

La scelta di Massimo Giungarelli sarebbe stata dettata dalle difficoltà che sta incontrando nella gestione di Latina Ambiente. Nonostante la proroga che è stata concessa dal commissario prefettizio Giacomo Barbato, la società versa in gravi difficoltà economiche, principalmente a causa dei crediti vantati con il Comune di Latina. Ne è testimonianza un bilancio approvato con un rosso di 1,4 milioni di euro. Latina Ambiente contava di riavere dal Comune di Latina i 14 milioni di euro relativi alla bollettazione Tia 2006-2009. Nonostante ci sia un primo mandato di pagamento di oltre 500 mila euro, quei soldi dal Comune ancora non arrivano. È forse questa ostilità incontrata tra i tecnici e i dirigenti del Comune ad aver spinto Giungarelli a lasciare Latina Ambiente. Adesso la prossima assemblea dei soci dovrà rinnovare il CdA e approvare definitivamente il bilancio. Il punto è che se nessuno mette mano al portafoglio e ricapitalizza la società, Latina Ambiente è destinata al fallimento.

Exit mobile version