martedì 28 Giugno 2022

Latina, alunni tra i topi nella scuola di via Sezze. Arriva la diffida di un genitore

Una diffida al Comune di Latina da parte del genitore di un’alunna che frequenta la scuola primaria dell’Istituito comprensivo “Giuseppe Giuliano” di via Sezze.

“Non posso che esprimere – spiega Massimo de Simone – la mia incredulità e
preoccupazione in quanto centinaia di studenti dell’istituto, tra cui mia figlia, convivono e
condividono gli spazi scolastici ormai da mesi con i topi”.

In una nota dettagliata si ripercorrono tutti i passaggi.

“Già da fine settembre risalgono infatti i ritrovamenti di topi in giro per la scuola, nella stanza deposito, nei bagni, nei corridoi e nelle stesse aule frequentate dagli alunni. Non è dato sapere – continua de Simone – dove e in che misura sono stati ritrovati anche escrementi di tali animali”.

I fatti sono noti.

“L’8 ottobre il dirigente scolastico comunicava un sopralluogo ed una serie di interventi programmatici  tra cui, spiega nella nota de Simone, “l’incremento delle trappole già presenti, il posizionamento di trappole all’interno dell’edificio alle 17.30 circa di ogni giorno e loro rimozione la mattina successiva, prima dell’ingresso a scuola del personale e degli alunni, interventi di derattizzazione.

“Nonostante la certezza della presenza di topi, la scuola rimase comunque aperta e molti genitori in tale periodo, preoccupati per la salute dei propri figli, non li mandarono scuola.
Non seguirono – spiega de Simone – altre comunicazioni e non è dato sapere se effettivamente tutte le operazioni furono eseguite. Sta di fatto che il 7 novembre 2019 è stato trovato altro ratto che girava per l’aula in presenza dei bambini e nel corridoio”.

Il giorno successivo altri altri ratti sarebbero stati avvistati in giro per la scuola e ieri uno si aggirava per i bagni.

Il dirigente dell’Istituto comunicava che “visti gli accadimenti di questa mattina questa istituzione ha provveduto tempestivamente a sollecitare gli interventi alle sotto elencate autorità di competenza: Comune di Latina e Asl”.

E concludeva invitando i rappresentanti “a rassicurare i genitori degli alunni delle rispettive classi”.

“Con tutta probabilità quindi alunni e ratti convivono e condividono aule e bagni della struttura scolastica già dall’inizio della scuola. Con tutta evidenza gli interventi che eventualmente sono stati eseguiti, sono stati – continua de Simone – comunque del tutto inefficaci e anzi, la situazione sembra peggiorata. Ad oggi non è dato sapere se, quando e cosa il Comune intenda fare. Un bagno della struttura risulta chiuso (ci sono topi dentro?) ma la Dirigente continua comunque a tenere aperta la scuola”.

Per queste ragioni, in una nota indirizzata per conoscenza prefetto di Latina Maria Rosa Trio, de Simone diffida il Comune di Latina, nella persona del sindaco, ad effettuare urgentemente tutti gli interventi necessari e risolutivi della problematica, anche quelli che richiedono la chiusura temporanea della scuola.

Nonchè il dirigente scolastico, a voler diffidare il Comune e in mancanza di interventi immediati e risolutivi da parte dell’amministrazione, a chiudere immediatamente la scuola al fine primario di tutelare la salute dei piccoli studenti.

Alessia Tomasini
Nata a Latina è laureata in Scienze politiche e marketing internazionale. Ha collaborato con Il Tempo e L'Opinione ed è stata caporedattore de Il territorio e tele Etere per la politica e l'economia. L'esperienza nell'ambito politico l'ha vista collaborare con pubbliche amministrazioni, non ultima quella con la regione Lazio, come portavoce e ufficio stampa.

CORRELATI

spot_img
spot_img