lunedì 28 Novembre 2022

Anziani ingannati e derubati da finti tecnici del gas: 21 i colpi messi a segno

Due truffatori residenti ad Aprilia si sono finiti tecnici del gas e hanno messo a segno almeno 21 furti nelle abitazioni di anziani, scelti accuratamente, tra quelli più fragili e soli. Quasi tutti residenti nella Capitale. I due apriliani, di 41 e  53 anni, sono stati arrestati dalla polizia di Roma: uno è finito in carcere, l’altro ai domiciliari.

Secondo le indagini degli investigatori il modus operandi era sempre lo stesso: i due individuavano le anziane vittime in strada, non lontano dalle loro abitazioni e, fingendo di essere tecnici inviati per il controllo delle condutture dell’acqua o del riscaldamento, riuscivano a carpire la loro fiducia entrando in casa. Una volta all’interno, convincevano la vittima a riporre tutti i monili in oro e il denaro in una borsa da sistemare nel frigorifero o vicino la porta d’accesso, dicendo che lì sarebbero stati protetti da “possibili danneggiamenti conseguenti ad eventuali esplosioni”. A quel punto, mentre l’anziano veniva distratto, una seconda persona, in contatto con il complice tramite auricolare, entrava in casa rubando quanto era stato “nascosto” per poi fuggire. Le indagini, portate avanti con pedinamenti, visione di immagini dei sistemi di videosorveglianza e riscontri fotografici, hanno permesso di individuare 4 persone sinti, tra loro parenti che risultavano residenti in provincia di Torino ma che in realtà vivevano ad Aprilia. Due di loro erano già stati fermati a luglio del 2021, dopo un colpo a Roma. Ora un altro è in arresto il secondo ai domiciliari.

CORRELATI

spot_img
spot_img