La tartaruga Sammy

Saranno destinate ad avventure come Sammy, la tartaruga animata di Ben Stassen il cartone, le caretta caretta che stanno per “venire al mondo” a Ventotene, provincia di Latina.

Alla schiusa inizia la sua sfida e vince gabbiani affamati ed il mondo non certo accogliete. Di Sammy a Ventotene ne nasceranno nei primi di settembre tanti, una Caretta caretta ha fatto lì il nido e gli uomini curiosi (chiamateli scienziati) ci hanno messo gli occhi sopra. Ma Sammy, uomini o no, farà quello che le tartarughe fanno da sempre: sfiderà il mare. Uno su mille ce la fa, canta Gianni Morandi, ma in fondo che fa, la vita non è né corta, né lunga, né breve, è fino a che è e mai meno intensa di quel che è.

Sammy correrà sulla sabbia di Ventotene, come milioni di altre tartarughe da millenni corrono sulle spiagge di ogni mare, e gli uomini ancora non c’erano, ed è indifferente che ci sono. Poi, poi un tuffo ma prima sarà il mare a salutarle con la risacca che le bagnerà per poi lasciarle nella schiuma. Sammy se è lì ha già battuto gabbiani, uccelli strani, le anime striscianti dei rettili, gli uomini e le loro macchine e sarà del mare dove non ci sarà una festa di buon giorno, ma una festa in cui rischia di essere il menù. E lunga la via, poi grande non avrà paura di nessuno ma ora è preda di tutti. Il messaggio? che siamo fessi, noi uomini, a sentirci padrini del mondo perché siamo solo nel mondo. Come la tartaruga Sammy che da Ventotene partirà per questo mondo.