Patrizia-Ciccarelli

La politica a sinistra diventa Pop e l’assessore Ciccarelli trova “una nuova casa”.

E’ stato presentato in questi giorni Pop idee in movimento”.

Si tratta di un’associazione con un progetto ambizioso: costruire una nuova rete di spazi e di persone.

Tra i fondatori di questo movimento oltre al consigliere regionale e capogruppo della Lista Zingaretti alla Pisana anche Enrico Fontana, Patrizi Ciccarelli, Massimo Vallati, Giulia Tomassetti Pellegrini, Piero Vereni, Aminata Kida, Leonardo Zaccone, Claudia Bonfini.

Il campo di riferimento è quello progressista, le parole d’ordine sono partecipazione, innovazione, coesistenza pacifica, municipalismo, sostenibilità e lotta alle disuguaglianze.

“Pop – ha spiegato la Bonafoni – si smarca da un posizionamento elettorale spicciolo, non siamo indifferenti ma differenti. Ci prendiamo l’agio di avere uno sguardo lungo. Pop benedice il conflitto ma con le regole e se serve per produrre avanzamenti. Non se è performance. Serve un linguaggio nuovo”.

Per l’assessore della giunta Coletta a Latina, Patrizia Ciccarelli, assessore al welfare e pari opportunità, si tratta di “una nuova casa” e sul suoprofilo social ha aggiunto “Un esordio grandioso. È nata Pop. Programma di lavoro? Anteporre il senso al consenso“.

Non si tratta certo della prima iniziativa che vede, insieme, la Ciccarelli e la Bonafoni che a febbraio dello scorso anno avevano riunito intorno al grido “femminista” le donne a sostegno del progetto “Piazza Grande” di Nicoa Zingaretti quale nuovo segretario del Pd.

Cambia il nome ma il progetto per portare un nuovo modo di fare politica, aperto, eterogeneo, plurale, sembra essere lo stesso: fare rete per dare risposte ai cittadini.