Micole Arpa Rock

La cultura e l’arte al tempo del Covid” porta al Cambellotti Micol Arpa Rock. L’appuntamento è per il 13 marzo, alle 19.

La rassegna, promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Latina, offre la trasmissione in prima visione sulla pagina Facebook dell’Ente il concerto dell’artista, realizzato dall’associazione Big Soul Mama.

Micol Arpa Rock è prodotta da Ventidieci: ha rivoluzionato il mondo dell’arpa. Grazie alle sue performance, per la prima volta questo antico e magico strumento viene apprezzato nel mondo rock, pop e nei più importanti festival.

Dopo un percorso classico – diplomata in arpa a soli 18 anni e scelta dal Maestro Riccardo Muti per l’Orchestra Cherubini – Micol decide di inseguire i propri sogni. Il suo spirito ribelle e la sua creatività la portano ad abbandonare i teatri per esibirsi nel più grande palcoscenico del mondo: la strada, portando la sua musica a diretto contatto con le persone. Il suo modo di suonare (in piedi, creando un tutt’uno con l’arpa) e i suoi arrangiamenti riecheggiano i grandi classici del rock, dai Led Zeppelin ai Pink Floyd, dai Genesis a David Bowie e molti altri, creando sonorità così coinvolgenti che Micol è riuscita ad arrivare al grande pubblico e tornare a calcare i palcoscenici questa volta da solista, unica arpista rock sulla scena internazionale.

Micol ha aperto il Festival Mondiale dell’Arpa a Rio de Janeiro e si è esibita per due volte al concerto del Primo Maggio in diretta Rai da piazza San Giovanni a Roma. Ha aperto i concerti di artisti come PFM, Goran Bregovic, Edoardo Bennato, Angelo Branduardi, Arisa, Simone Cristicchi, Chiara Civello.

Dopo aver pubblicato il primo album “Arpa Rock”, è ora in uscita il secondo intitolato “Play” con la produzione musicale di Max Marcolini (produttore di Zucchero e di Alexia) e dell’ingegnere del suono Fabrizio Simoncioni (componente dei Litfiba con alle spalle un centinaio di dischi d’oro, cinquantasette di platino e un Grammy).