martedì 9 Agosto 2022

La Guardia Costiera libera altri 400 metri di spiaggia a Terracina

Continua l’opera di monitoraggio delle spiagge libere da parte degli uomini e donne della Guardia Costiera sul litorale di Terracina.

Un monitoraggio che riguarda in special modo i tratti di arenile antistante residence e camping, che sono spesso oggetto di denunce e segnalazioni in merito alla presenza di attrezzatura balneare lasciata in spiaggia da privati per assicurarsi il posto migliore la giornata successiva.

Proprio questa mattina, 18 agosto, proprio la Guardia Costiera, assieme alla Polizia Locale e con la collaborazione di alcuni operai del Comune, è intervenuta per rimuovere 600 attrezzature balneari fissate stabilmente e in maniera diffusa su un ampio arenile libero con 400 mt di fronte mare, “con sistemi di ancoraggio anche non facilmente eliminabili”, come scrivono nel comunicato diffuso in giornata.

“L’operazione, eseguita anche nelle passate stagioni estive, ha lo scopo di contrastare quanto più possibile il malcostume di accaparrarsi con prepotenza il posto sulle spiagge a discapito di coloro che rispettano le più elementari norme del vivere civile, oltre che l’Ordinanza Sindacale del Comune di Terracina che ricordiamo, vieta tassativamente di lasciare inutilizzate sugli arenili liberi ombrelloni, lettini ed altre attrezzature balneari varie”.

Maurizio Bindotti
Maurizio Bindotti, laureato in discipline giuridiche con un master in giornalismo multimediale. Ha avuto diverse esperienze nelle redazioni di media digitali appassionandosi di cronaca.

CORRELATI

spot_img
spot_img