Sono trascorsi alcuni mesi dalla tragica scomparsa di Daniele Nardi.

L’alpinista di Sezze deceduto mentre sfidava il Nanga Parbat.

Ad organizzarla il Panathlon International Club di Latina, di cui l’alpinista era socio.

L’obiettivo è quello di riportare al centro l’aspetto umano, affabile e generoso che hanno sempre contraddistinto e reso indimenticabile nel cuore di tutti Daniele.

L’appuntamento è per giovedì 18 luglio, alle 19, presso l’Hotel Mediterraneo, a Foceverde.

Saranno presenti anche la moglie Daniela ed il piccolo Mattia insieme a tanti altri amici.

“Lo ricorderemo e gli diremo ancora una volta ‘grazie’ per l’uomo che è stato e per il testamento che ha lasciato. Alcuni di voi l’hanno visto crescere seguendo i suoi sogni, altri l’hanno ammirato e rispettato per le sue imprese, altri l’hanno amato per la sua gentilezza e disponibilità, e, tutti noi, lo abbiamo nel cuore. I suoi ideali sono stati gli ideali del Panathlon e noi vogliamo raccontare come li ha vissuti e portati in giro per il mondo”.