“Gli atti vanno letti bene, occorre leggere tutti gli allegati e le relazioni, altrimenti si capisce una cosa diversa dalla realtà”.

In questo modo il sindaco di Sezze, Sergio Di Raimo, ha voluto rispondere ai consiglieri comunali di minoranza del Biancoleone, Di Palma e Martella che ieri, in un comunicato, accusavano la giunta di aver messo in vendita la ex colonia agricola.

“Il piano delle alienazioni e valorizzazioni – prosegue Di Raimo – ha una duplice finalità:
individuare i beni per i quali si propone la vendita e fare una ricognizione dei beni patrimoniali di proprietà.

Se si legge la DELIBERA DI GIUNTA con attenzione si capisce che gli unici beni di cui la giunta propone la vendita sono alcuni terreni E NON CERTO LA COLONIA AGRICOLA”.

Insomma, l’edificio dove aveva sede la colonia non è in vendita, lo sono alcuni terreni ancora di proprietà del comune.