mercoledì 28 Settembre 2022

La discarica di Borgo Montello divide il PD. Il circolo nord contro Civita: no nuove autorizzazioni

di Redazione – La questione dell’autorizzazione di impatto ambientale sulla discarica di Borgo Montello fa litigare il PD. Tutto nasce dalla presenza dell’assessore regionale Michele Civita a Latina in un convegno sull’Urbanistica accanto a Enrico Forte. In quell’occasione Civita, che è anche responsabile delle questioni legate ai rifiuti, ha detto che senza la bonifica da parte di Indeco ed Ecoambiente (il cui futuro, con la liquidazione di Latina Ambiente, è tutto da decifrare) la Regione Lazio non rilascerà nuove autorizzazioni. 

Sulla questione è intervenuto Marcello Menegatti, coordinatore del Circolo Latina Nord del Partito Democratico che ha contestato Enrico Forte, non tanto per la scelta di farsi supportare nella sua campagna alle primarie dagli assessori regionali, quanto per i messaggi che questi portano. “Quello che mi preoccupa – ha detto in una nota – è il messaggio di cui alcuni di loro sono portatori: un messaggio contraddittorio che confonde e che rischia di compromettere la campagna elettorale futura, quella vera, quella dove insieme saremo chiamati a cacciare la destra in via definitiva e dare una nuova speranza a Latina”.

Il riferimento è alla questione dei rifiuti. “Durante la campagna elettorale per le elezioni regionali ci impegnammo insieme ai candidati a superare il sito di Montello/Bainsizza”, ricorda Menegatti. L’esponente dem ricostruisce quindi il rapporto del PD con le due discariche. E infine sbotta: “Oggi apprendo dalla stampa che le autorizzazioni per gli ampliamenti verranno rilasciate; dopo le bonifiche ma verranno rilasciate. Dico basta! Questa girandola di dichiarazioni è puntualmente seguita da atti che non ci fanno dormire tranquilli perché sembra che tutto ruoti intorno alle problematiche romane, che mettono in secondo ordine la servitù trentennale che noi cittadini subiamo”. Menegatti a questo punto chiede alla Regione Lazio una parola definitiva sul destino della discarica di Borgo Montello, ricordando che il PD si era espresso per la bonifica del sito volta alla sua chiusura, senza altre autorizzazioni. “Il fatto che la Regione sia governata dal centrosinistra non mi ferma e non mi inibisce. A maggior ragione da una regione “amica” mi aspetto attenzioni per il nostro territorio: più atti concreti e meno convegni, visto che da decenni ci mettiamo la faccia, sostenendo campagne elettorali per far eleggere i nostri consiglieri”, aggiunge ancora, polemico, Marcello Menegatti. E conclude: “In questa campagna per le primarie ho evitato ogni polemica ma la misura è colma. Sulla pelle e sulle tasche dei cittadini dei borghi nord non sono concesse ne campagna elettorale ne promesse ulteriori. L’amore per il territorio è pratica coerente e giornaliera”.

CORRELATI

spot_img
spot_img