martedì 28 Maggio 2024
spot_img

“La criminalità servente nel Caso Moro”, un libro di Simona Zecchi

di Laura Barbuscia* – “Che cosa ha impedito la liberazione di Aldo Moro tra trattative andate in fumo e accordi sotto banco? Qual’è il nodo mai sciolto e insieme farsesco di quei cinquantacinque giorni che hanno rivoltato per sempre il destino del nostro Paese?”. Sono solo alcuni degli interrogativi posti dalla giornalista Simona Zecchi, nel suo libro “La criminalità servente nel caso Moro”.  L’opera è stata presentata ieri pomeriggio alla libreria Feltrinelli di Latina, e dibattutta in presenza di Sara Cinquegranelli (referente di Scorta civica di Roma).

Cuore pulsante del libro è la “costante ‘ndrangheta”, che si è fatta strada all’ombra di Cosa Nostra. Un lavoro di ricerca e di indagine che pone sotto i riflettori la criminalità organizzata come vera protagonista nascosta dell’affaire Moro. Nascosta tra carte giudiziarie e cronache sommerse dal tempo, dall’incuria e dall’omissione. La criminalità organizzata é servente perché si è posta e si pone al servizio di altre strutture (servizi segreti, massoneria e politica) ed è da queste servita. Un libro-inchiesta, il cui intento è sciogliere il nodo di quel groviglio che è il Caso Moro, attraverso l’utilizzo del meccanismo di piramide rovesciata: una tecnica di lettura e analisi dei fatti già esposti, che inizia dalle conclusioni e poi, scende via via nei dettagli. Tecnica utilizzata nel libro per spiegare i tentativi di liberazione dello statista. Un quadro “picassiano” dei cinquantacinque giorni del Caso Moro, che si ricompone dopo quarant’anni di processi, rivelazioni e commissioni parlamentari d’inchiesta […] Un caso attuale. E ancora da sciogliere. Difficile da affrontare per la sottile linea che divide gli indizi dalle prove. Indizi e prove che a seguito del lavoro di indagine svolto dalla giornalista, acquisiscono un volto nuovo e rivelano una prospettiva ribaltata  della drammaticità dell’affaire Moro.

Simona Zecchi vive e lavora tra Roma e Lione, dove collabora con la redazione italiana dell’emittente Euronews. È autrice del libro-inchiesta “Pasolini. Massacro di un poeta (2015), vincitore della X Edizione del Premio Marco Nozza 2016 – Giornalismo investigativo e informazione critica. Durante gli anni 2014-2017 si è occupata del caso Moro e alcuni suoi lavori sono stati acquisiti dalla nuova Commissione parlamentare d’inchiesta sul Caso, istituita nel 2014. Ha scritto per diversi quotidiani e siti nazionali e internazionali.

* Laura Barbuscia è corsista della seconda edizione del Workshop di Giornalismo Digitale organizzato da Net in Progress e LatinaQuotidiano.it

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img