bilancio di previsione Itri
Il Comune di Itri

Aumentano a Itri i controlli contro l’abbandono illegale dei rifiuti.

Al fine di arginare i danni provocati dalla condotta non rispettosa del vivere civile di diversi individui, l’amministrazione comunale è passata all’azione repressiva. Sono state attivate delle foto trappole per sanzionare i trasgressori.

Un’attività resa possibile grazie alla collaborazione della Polizia locale, dell’ufficio ambiente del Comune, della società De Vizia Transfer, incaricata del servizio di raccolta, e dell’Anas.

“Siamo stati costretti – ha spiegato l’assessore all’igiene pubblica Andrea Di Biase – a intensificare l’attività di repressione di tale fenomeno, cresciuto nonostante i ripetuti ed accorati appelli divulgati nelle scorse settimane. Tale comportamento, oltre a deturpare l’ambiente e dequalificare il magnifico paesaggio che caratterizza il territorio del nostro paese, causa sia l’aumento dei costi della raccolta e sia lo smaltimento dei rifiuti. Spese che ricadono direttamente sulla bolletta pagata da tutti i nostri concittadini per tale servizio”.

“In questa direzione – ha aggiunto il sindaco Antonio Fargiorgio – va anche la recente gara che ha condotto all’acquisto di un’ecoisola. Vogliamo dotare Itri di strumenti e mezzi utili ad una raccolta dei rifiuti sempre più efficiente e disciplinata. E riteniamo di farlo anche implementando le corrette abitudini della cittadinanza, che in stragrande maggioranza ha già dimostrato di aver acquisito una grossa sensibilità”.

L’amministrazione comunale ha iniziato a sensibilizzare anche i più i giovani sulle tematiche dell’ambiente. Il personale della società De Vizia Transfer ha tenuto delle lezioni educative all’interno delle classi dell’Istituto comprensivo di Itri.