E nel vivo i giochi dell’Itf Beach Tennis World Championships powered by Todis.

Arrivano gli atleti professionisti più forti del mondo provenienti da 23 nazioni che si giocheranno il mondiale di beach tennis sulla spiaggia di Levante di Terracina fino al 16 giugno.

Tra i più forti del mondo in questo sport appassionante ci sono gli atleti di Terracina Simone Perroni e Gianmarco Scarica di Terracina.

Sono partiti dalle qualifiche e hanno raggiunto risultati strepitosi.

Sono agli ottavi di finale del mondiale, tra le 16 coppe più forti del mondo, nella categoria del doppio maschile.

“Una grandissima emozione, questo è il primo mondiale, siamo partiti dalle qualifiche, è stata molto dura, abbiamo sentito un pò di pressione giocando in casa, oggi è stata una partita fantastica, siamo partiti bene poi abbiamo sofferto ma abbiamo tenuto con un grande tifo dietro e siamo agli ottavi di finale, un traguardo storico per la città e per noi. Giocheremo – spiega Perroni – probabilmente contro il campione del mondo in carica e sarà un’emozione doppia, vale tutti gli sforzi fatti in questi anni per arrivare fino a qui”.

Domani Perroni e Scarica tornano in campo per continuare il sogno mondiale.

Il ranking ITF di beach tennis è da sempre un affare molto italiano.

Il trend continua a essere questo: attualmente ci sono sette azzurri e altrettante azzurre nella Top 10 internazionale.

A Terracina le coppie italiane non possono dunque che collocarsi nelle primissime posizioni della griglia di partenza dei due tornei, il doppio maschile e il doppio femminile (categoria pro/ITF), che rappresentano gli allori principali di questi mondiali.

In campo maschile guidano il seeding il duo russo-italiano Nikita Burmakin e Tommaso Giovannini e i tandem azzurri formati da Alessandro Calbucci con Michele Cappelletti e Doriano Beccaccioli con Davide Benussi.

Sul fronte femminile comandano i tandem italiani Sofia Cimatti con Giulia Gasparri e Flaminia Daina con Nicole Nobile.

Molto equilibrio, insomma, con un’altra decina di coppie pronte a vestire il ruolo di outsider di lusso.

Decisamente azzurro anche l’albo d’oro mondiale, dove le coppie italiane hanno monopolizzato il gradino più alto del podio.

L’unico titolo non italiano è stato quello di doppio femminile (pro), vinto nel 2016 dalle brasiliane Cortez/Miller.