martedì 27 Settembre 2022

Anche Marco Rizzo all’evento di presentazione dei candidati pontini alle politiche di “Italia Sovrana e Popolare”

Una netta contrarietà alle sanzioni economiche verso la Russia e la richiesta ai governi di attivarsi per la fine immediata della guerra in Ucraina, ma anche l’uscita dall’Europa intesa come sistema che opprime le nazioni e ne condiziona le scelte e lo sviluppo, come nel caso del prezzo del gas che opprime famiglie e imprese ma che è deciso ad Amsterdam.

E’ quanto affermato da Marco Rizzo nel corso di un intervento pubblico in piazza del Popolo a Latina, dove il leader nazionale di “Italia Sovrana e Popolare”, più volte parlamentare, è intervenuto per presentare il programma elettorale del suo partito.

Davanti a tanti aderenti al neonato partito, in lizza nelle elezioni politiche del 25 settembre, Rizzo ha definito i punti più importanti della proposta politica di “Italia Sovrana e Popolare, insieme agli altri rappresentanti del partito, candidati nei collegi che includono anche la provincia di Latina.

Presenti, in particolare, Efrem Romagnoli, candidato per il Senato Collegio Lazio 2 (Latina, Frosinone, Rieti, Viterbo), Salvatore Sortino e Maurizio Recchia, candidati al Senato, e Giovanna De Domenico, in corsa alla Camera.

Romagnoli, già presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Latina, ha parlato di una nuova lotta di classe che è in corso, non pù tra operai e padroni ma tra individuo e grandi poteri, soprattutto di ordine finanziario. Lo stesso Romagnoli inaugurerà il suo point elettorale lunedì mattina a Latina, in pieno centro, in via Mameli 44.

CORRELATI

spot_img
spot_img