venerdì 12 Luglio 2024
spot_img

IT-Alert: test del nuovo sistema il 21 settembre. A Latina pattuglie della Protezione Civile per informare i cittadini

Alle ore 12 di giovedì 21 settembre si svolgerà anche nel Lazio il primo test del nuovo sistema di allarme pubblico nazionale IT-Alert, promosso dal Dipartimento della Protezione Civile.

Tutti i telefoni cellulari presenti nel territorio della Regione Lazio, e quindi anche a Latina, riceveranno contemporaneamente un messaggio di test accompagnato da un suono distintivo, diverso da quello delle notifiche a cui siamo abituati. Non è necessario iscriversi né scaricare nessuna applicazione. Il servizio è anonimo e gratuito per gli utenti. Terminata la fase di test, IT-Alert consentirà di informare direttamente la popolazione in caso di gravi emergenze imminenti o in corso.

“E’ molto importante – ha affermato il Sindaco Matilde Celentano – che ciascuno di noi sappia che questo sistema funziona senza bisogno di iscriversi su nessuna piattaforma o applicazione. Funziona localizzando tutti i cellulari che si trovano all’interno di una determinata area, nel nostro caso la regione Lazio. Grazie al sistema, messo a punto dal dipartimento della Protezione Civile, sarà possibile avvisare in modo veloce tutti i cittadini in caso di emergenze”.

Su indicazione dell’assessore del Comune di Latina con delega alla Protezione Civile, Gianluca Di Cocco, giovedì 21 settembre a Latina ci saranno stand per informare la cittadinanza.

“Il gruppo Passo Genovese sarà a piazza del Popolo, ANC Associazione Nazionale Carabinieri con due pattuglie a Latina Fiori, La Fedelissima alle autolinee in via Cervone, i gruppi A.I.S.A. e GSP copriranno l’ospedale con l’ANA Associazione Nazionale Alpini Sezione di Latina e saranno presenti anche a Latina Scalo. Grazie alle pattuglie della Protezione Civile – dichiara l’assessore Di Cocco – la cittadinanza verrà informata in merito al sistema di allarme pubblico nazionale IT-Alert e al messaggio che arriverà sul cellulare quel giorno. Non tutti, infatti, hanno un account sui social network o seguono le pagine istituzionali e l’intento dell’amministrazione è quello di informare tutti i cittadini sui benefici del nuovo sistema messo in campo su tutto il territorio nazionale, che consentirà di avere un contatto diretto con gli utenti in caso di gravi emergenze”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img