Giorgio Casati test HIV

La Asl di Latina ha aderito alla campagna “Io l’ho fatto e tu”, per promuovere il cosiddetto HIV testing, per scoprire appunto la presenza della malattia HIV. Testimonial speciale è stato il direttore della Asl, Giorgio Casati, che ha eseguito il prelievo presso l’ambulatorio malattie infettive dell’ospedale Goretti. 

L’iniziativa ha coinvolto molte persone, studenti, ragazzi, adulti. Durante l’HIV testing week e l’aperitest di sabato scorso inoltre esperti infettivologi e virologi si sono messi a disposizione per approfondimenti sulla malattia e la prevenzione. Inoltre sono stati fatti moltissimi test, il 600% di quello che si fa normalmente in una settimana.

L’iniziativa permette di conoscere meglio questa malattia che ad oggi non è mortale, e anzi può essere bloccata e resa inoffensiva e non più contagiosa. 

“Fare il test rappresenta una valida forma di prevenzione della malattia conclamata e anche della diffusione dell’infezione alla popolazione” dichiara Miriam Lichtner, Direttore della Uoc Malattie Infettive dell’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

“Nel corso della manifestazione – prosegue la professoressa Lichtner – sono stati presentati i dati nazionali e locali che vedono una quota di 3443 nuovi casi di HIV nel 2017, con 690 nuovi casi di AIDS. Il Lazio è la regione a più alta incidenza (7.5/100.000). La trasmissione avviene nell’85% dei casi per via sessuale. A Latina il numero annuale non accenna a ridursi con un dato allarmante che riguarda l’alta percentuale di diagnosi tardive, già in fase avanzata di malattia (57% delle nuove diagnosi). L’età più colpita è quella dei giovani adulti, anche se infezioni hanno colpito anche soggetti over 60. Si evince una scarsa efficacia della prevenzione e una bassissima percezione del rischio. Tutto ciò esorta ad attuare al livello locale quanto enunciato dal nuovo piano nazionale AIDS 2017 (PNAIDS), emanato recentemente dal Ministero della Salute: bisogna effettuare una combinazione di interventi di prevenzione efficaci che devono essere diffusi e conosciuti. Affinchè la Giornata Mondiale non resti un evento episodico, a Latina viene lanciata la campagna “Io l’ho fatto, tu?

E dai dati diffusi dall’Ospedale è evidente che la malattia esiste, è più diffusa di quello che si crede ed è quantomai necessario prevenire e fare il test. I test si possono effettuare gratuitamente tutto l’anno, presso l’ambulatorio di Malattie Infettive dell’Ospedale Goretti, dalle 8 alle 14.

Lo si può fare in modo anonimo, senza impegnativa e senza prenotazione.