Quali sono i settori trainanti dell’economia in questo momento? Qual è il segreto del successo di tali comparti, che non solo hanno tenuto botta ma hanno addirittura incrementato il loro giro d’affari? La risposta breve sembrano essere internet e il digitale; andiamo ad analizzare più nel dettaglio il perché.

FONTE: Pexels.com

Intrattenimento, videogame e gioco d’azzardo

L’universo dell’intrattenimento è senza ombra di dubbio uno di quei settori che negli ultimi mesi è cresciuto maggiormente. Partendo dalle emittenti televisive tradizionali, passando per i portali di riproduzione in streaming, sino ad arrivare al mondo del gaming e del gioco d’azzardo, i numeri parlano chiaro e ci raccontano di una crescita inesorabile e senza precedenti. Società come Netflix e Amazon Prime Video, sulle proprie piattaforme di riproduzione in streaming di film e serie TV, hanno fatto registrare un incremento degli utenti attivi nell’ordine del 30%, mentre per società come Twitch la crescita è stata dell’80%. Destino analogo è toccato a tutto il mondo del gaming che, sia su console tradizionali come PlayStation e Xbox, sia su console nuove come smartphone e tablet, sono ormai utilizzati quotidianamente da milioni di utenti solo in Italia. Allo stesso modo il gioco d’azzardo fa registrare numeri record, soprattutto grazie all’avvento dei casinò online, ovvero di quei siti internet mediante i quali le agenzie di scommesse offrono all’utente la possibilità di giocare a tutti i classici giochi da casinò come il poker, il blackjack, le roulette e le slot machine online di William Hill Vegas, ma con la comodità di farlo quando e dove vogliono.

FONTE: Unsplash.com

Il successo degli e-commerce

Come abbiamo avuto modo di vedere, tutto ciò che ha a che fare con l’intrattenimento e l’esperienza ludica in senso lato nell’ultimo anno è cresciuto in modo incredibile, ma quello dell’intrattenimento non è l’unico settore che è riuscito a incrementare il proprio giro d’affari. Nell’ultimo anno abbiamo infatti assistito a una sensazionale crescita degli e-commerce, ovvero di tutti quei siti mediante i quali i venditori, piccoli o grandi che siano, vendono i propri prodotti e i propri servizi. A differenza degli anni scorsi in cui l’e-commerce pareva essere un lusso che potevano permettersi solo grandi colossi come Amazon e Zalando, moltissime piccole e medie aziende hanno deciso di aprire il proprio negozio di vendita online con risultati sorprendenti e, per certi versi, inattesi. Che si tratti di vendita di oggettistica per la casa, di vendita di prodotti sanitari e per la cura della persona, o che si tratti di prodotti alimentari, nell’ultimo anno gli acquisti a mezzo internet sono aumentati del 70% rispetto all’anno precedente e la sensazione è che questo sia solo l’inizio di una rivoluzione di cui probabilmente non abbiamo compreso ancora la portata. Così come avvenuto per tanti altri aspetti della nostra vita quotidiana, il digitale è destinato a cambiare profondamente le nostre abitudini anche in termini di consumi e sicuramente nel prossimo futuro verranno premiati tutti coloro i quali riusciranno a cogliere prima di altri il vento del cambiamento.

L’impressione è che l’e-commerce e la vendita online rappresentino il futuro per diversi motivi. In primis, seppur dietro allo schermo, produttore e consumatore finale sono finalmente tornati a comunicare, a scambiarsi consigli, opinioni e conoscenze. In secondo luogo, la vendita diretta, senza intermediari, abbassa drasticamente il costo per il consumatore finale, permettendo allo stesso modo al produttore di vendere a un prezzo più elevato, determinato solo ed esclusivamente dall’incontro tra domanda e offerta e non da logiche imprenditoriali imposte da terzi. Staremo a vedere come il nostro mondo cambierà nei prossimi anni, ma ciò che è certo è che la rivoluzione è appena iniziata.