sabato 13 Luglio 2024
spot_img

Intitolata sezione ANPI Cisterna alla “vedetta partigiana” Leonina Rondoni

 

A Cisterna si celebra la Vedetta partigiana cittadina. Si è svolta ieri pomeriggio, in un’atmosfera di partecipazione attenta e coinvolgente e con il patrocinio del Comune, la cerimonia di intitolazione della sezione Anpi di Cisterna di Latina a Leonina Rondoni, nella sala polivalente della Biblioteca Comunale di Palazzo Caetani.

La figura della “vedetta partigiana”, nata a Cisterna nel 1930 e poi trasferitasi a Velletri infine negli anni ‘30 a Roma, è stata ricordata dal presidente dell’Anpi di Centocelle, Leonardo Rinaldi, che con Leonina ha condiviso per tanti anni l’impegno antifascista, dal professor Adolfo Gente, che attraverso conoscenti comuni ha reso noti in città i natali di Leonina, e, soprattutto, dal ricordo emozionato ed emozionante del figlio Fabrizio Forcella, presente alla cerimonia e che ha donato al presidente dell’ANPI Cisterna, Raffaele Sirolli, un ritratto fotografico della madre.

Leonina, giovanissima, svolse il ruolo di “vedetta sul terrazzo della sua palazzina, per avvisare i renitenti alla leva che si nascondevano per non essere catturati dai tedeschi”, come ricorda lo storico Riccardo Sansone nella sua ricerca e raccolta di testimonianze che valse il conferimento, da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel 2017, della Medaglia d’Oro al Merito Civile per la resistenza antifascista al quartiere Centocelle.
Probabilmente fu anche staffetta nella lotta partigiana e certamente fu molto attiva nel dopoguerra come volontaria nell’assistenza dei bambini del quartiere. Si iscrisse a soli 17 anni al Partito Comunista e militò nel Fronte della Gioventù e poi nell’UDI (Unione Donne Italiane), distinguendosi nelle lotte per l’emancipazione femminile, e nel patronato Inca-CGIL per i servizi sociali e la casa. Sposò Pilade Forcella, noto col nome di Adriano, combattente partigiano nei GAP dell’VIII zona, e la loro unione, celebrata dall’onorevole Aldo Natoli, fu riportata anche nel quotidiano del PCI, L’Unità.

Tennero molti incontri, interviste e conferenze – soprattutto nelle scuole – sulla lotta per la liberazione e il riconoscimento del contributo dato dal popolo contro l’occupazione tedesca di Roma.
Nel 2006, insieme al marito, fondarono la sezione ANPI di Centocelle, presieduta da Pilade fino a quando non venne a mancare, quando poi venne nominata Leonina presidente onoraria fino alla sua scomparsa, avvenuta il 17 aprile 2020.
Alla cerimonia di ieri, moderata da Marco Giusti e Luca Cianfoni, hanno partecipato esponenti delle sezioni Anpi di Cisterna, Velletri, Latina, Roma Centocelle, la Presidente dell’Anpi Provinciale di Latina Teresa Pampena, la Vicepresidente dell’Anpi Provinciale di Roma Amalia Perfetti, la Vicesindaca Maria Innamorato ed altri rappresentanti dell’Amministrazione Comunale di Cisterna di Latina, del Centro Donna Lilith e di Emergency, Dirigenti Scolastiche degli Istituti Plinio il Vecchio e A. Volpi.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img