martedì 16 Aprile 2024
spot_img

Intervista a Marini: oggi necessario entrare in Unindustria. Zottola? bisogna lavorare anche su altri temi

Di Giusy Cavallo – Confindustria Latina entra, a tre anni dall’adesione delle altre province, a far parte di Unindustria. Tre anni in cui “è cambiato tutto” secondo il presidente Paolo Marini che ha fortemente voluto questo passaggio e che ha partecipato alla presentazione a Roma, insieme al presidente Squinzi, della nuova formazione dell’Associazione. A margine della conferenza stampa, LatinaQuotidiano ha intervistato Paolo Marini per un commento su Unindustria e anche sulla Camera di Commercio di Latina.

Lei ha parlato di un diverso approccio che aveva avuto la presidenza precedente, in che senso? Cosa è cambiato adesso?

In questi tre anni è cambiato il mondo economico, è cambiato un po’ tutto e quindi quello che si pensava tre anni fa, cioè di poter rimanere autonomi e di fare le strategie per il territorio, evidentemente è saltato, non è più possibile. In questo senso noi abbiamo dovuto modificare il nostro atteggiamento e ripensare quell’approccio di mantenimento dell’autonomia – che in realtà manteniamo anche adesso – rispetto ad un contesto completamente diverso. Questo è fondamentalmente la base della motivazione.

Lei ha parlato anche delle difficoltà di rappresentanza che magari ci saranno all’interno di un grande organizzazione, adesso i territori dovranno fare un lavoro ancora più grande?

I territori dovranno fare un grande lavoro. La difficoltà di rappresentanza era riferita al fatto che le aziende non particolarmente strutturate hanno difficoltà a definire le loro strategie e sempre meno c’è una guida dall’esterno. Noi assistiamo ad un sistema politico che è abbastanza random in qualche caso: non dà una linea strategica chiara su quella che potrebbe essere una linea di sviluppo, credo che ci dobbiamo sostituire noi, per quanto possibile, e dare queste linee. O quantomeno provarci e fare una proposta e per fare questo abbiamo bisogno di una dimensione quanto più ampia possibile.

Un’ultima domanda sulla Camera di Commercio, l’anno prossimo si vota per la presidenza, mi vuole fare un bilancio sulla presidenza Zottola? Voi l’anno prossimo lo appoggerete?

Il bilancio della presidenza Zottola di cinque anni è stato positivo per alcuni versi: ha inevitabilmente portato all’attenzione una parte di Latina. Su alcune cose non concordiamo e in maniera particolare c’è uno sbilanciamento, a nostro giudizio eccessivo, verso un unico tema quando i temi sul territorio sono diversi e meriterebbero un’uguale attenzione. E’ stato giusto dare attenzione al tema della nautica, del turismo nautico e dell’economia del mare perché era corretto farlo, ma evidentemente questa attenzione dovrà diminuire un pochino per tutelare e andare a promuovere delle azioni di tipo diverso e su questo baseremo il supporto della prossima legislatura.

Non si sbilancia quindi?

No.

ASCOLTA L’INTERVISTA INTEGRALE 

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img