Home Politica Intercettazioni Terra-Altissimi, duro Moscardelli. Replica al veleno dell’imprenditore di Rida

Intercettazioni Terra-Altissimi, duro Moscardelli. Replica al veleno dell’imprenditore di Rida

0
Il segretario provinciale del Pd Claudio Moscardelli

È un duro botta e risposta quello tra il Senatore Claudio Moscardelli e il Presidente di Rida Ambiente Fabio Altissimi. La polemica è partita ieri, quando Moscardelli ha scritto un post su Facebook in cui ha commentato le intercettazioni tra il sindaco di Aprilia Antonio Terra e Altissimi, pubblicate dai giornali in questi giorni.

“Da quando sono impegnato in politica, ossia dal Liceo, non mi sono mai lasciato intimidire dagli squadristi, dagli avvertimenti di stampo mafioso o dall’uso delle clave mediatiche – così Moscardelli -. Venendo ai nostri giorni la vicenda di Aprilia e gli attacchi vergognosi nei confronti del capogruppo del PD e vicesegretario provinciale del PD Vincenzo Giovannini debbono trovare adeguata risposta. Se sono autentiche le intercettazioni pubblicate non possono rimanere senza risposta in tutte le sedi. Il signor Altissimi utilizzerebbe metodi inqualificabili come proporre al Sindaco Terra di mandare i suoi dipendenti per organizzare proteste in Consiglio Comunale contro il consigliere del PD Vincenzo Giovannini dandogli del buffone corrotto perché si oppone all’apertura della discarica ad Aprilia, sempre se autentica l’intercettazione, salvo comunque usare manifesti come poco tempo fa per denigrare e delegittimare chi osa opporsi come Giovannini. Sono sconcertato per l’atteggiamento del Sindaco di Aprilia Terra che non reagisce durante la telefonata e non sente l’esigenza di condannare l’offerta di organizzare proteste contro un consigliere e di esprimere solidarietà a Giovannini. Auspico che Terra intervenga nuovamente. Gli attacchi di Altissimi di oggi servono solo a spandere cortine fumogene per coprire il suo comportamento come emerge dalle intercettazioni. È ora che lo Stato faccia luce sui fatti – conclude il Senatore – e così sarà perché su Latina e Provincia lo Stato ha acceso i riflettori e non serviranno a nulla campagne mediatiche compiacenti per intimidire o disinformare.

Arriva oggi la risposta di Fabio Altissimi. “Il PD (partito delle discariche, quelle degli altri ovviamente) deve essere ormai alle strette e così negli ultimi giorni sono scesi in campo i pezzi da novanta o presunti tali – replica il dirigente di Rida -. Al senatore Moscardelli ricordiamo che mentre, in quanto senatore e in quanto politico, deve sottoporsi alle critiche pubbliche anche più severe, e lui ne ha ricevute tante, da colleghi di maggioranza e di opposizione, dalla stampa, dalla satira politica (in diretta nazionale Crozza ha chiesto, tra le altre, anche le sue dimissioni) e, a quanto consta, anche dalla magistratura, non gli è consentito, in quanto esercita un potere pubblico e rappresenta la Nazione, di scagliare oscuri avvertimenti nei confronti di privati cittadini e imprenditori eventualmente non graditi. I quali cittadini e imprenditori, come il sottoscritto, non possono essere denigratoriamente apostrofati come ‘squadristi’ (semmai da anni siamo soli contro tutto il sistema politico-affaristico che, quello sì, ‘fa squadra’ contro di noi, contro i cittadini e contro l’ambiente), non hanno mai deviato un solo euro di denaro pubblico o privato dagli scopi previsti dalla legge e, a quanto mi risulta, neppure sono indagati per questa o per altre ragioni. Ci chiediamo – conclude Altissimi – se il senatore Moscardelli possa dire altrettanto”.

Exit mobile version