sabato 24 Febbraio 2024
spot_img

Iniziate le operazioni di bonifica dei 153 ordigni bellici ritrovati nel sud pontino

Sono all’opera da questa mattina gli artificieri del Genio militare, in sinergia con le autorità civili locali e dei Vigili del Fuoco, nel territorio del comune di Castelforte per la bonifica di di 153 residuati bellici, coordinata dalla Prefettura di Latina.

Sono previsti una serie di operazioni di brillamenti che serviranno a rendere inoffensive le le pericolose bombe alleate della seconda guerra mondiale. Le operazioni potrebbero protrarsi fino ad agosto. Gli ordigni sono stati ritrovati nei boschi dopo che le piogge di queste ultime settimane hanno smosso il terreno facendo riemergere ancora potenzialmente funzionanti e decisamente pericolosi.

Il comune di Castelforte è stato un centro strategico situata sulla linea Gustav, linea di difesa costruita dai tedeschi per arrestare l’avanzata degli Alleati.

Su questa linea fu combattuta la più aspra e violenta battaglia della guerra. Castelforte, assieme agli altri comuni che si trovavano sulla stessa linea furono quasi completamente distrutti. I bombardamenti e le rappresaglie prima dello sfondamento della linea da parte degli alleati e poi l’affronto del corpo d’armata marocchino dopo la vittoria, che per giorni hanno avuto il permesso di saccheggiare e stuprare chi volessero, hanno segnato profondamente la comunità e la loro memoria.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img