domenica 29 Gennaio 2023

Infermieri assaggiatori all’ospedale Goretti di Latina: la proposta che non piace

Una uscita infelice, non c’è che dire, quella del direttore amministrativo della Asl di Latina, Sabrina Cenciarelli, che nei giorni scorsi ha annunciato di voler assegnare il compito di assaggiatori ad alcuni infermieri dell’ospedale Goretti.

Una iniziativa nata dopo il ritrovamento, presso la mensa del nosocomio, di carne scaduta. La Asl è intervenuta sanzionando la ditta che gestisce il servizio e, contestualmente, ha voluto aprire un tavolo di confronto “stabilendo verifiche molto serrate – come ha sottolineato la manager Asl Silvia Cavalli – e condividendo una serie di misure gestionali migliorative”. Una delle ipotesi, quindi, è proprio quella dell’assaggio, in due momenti diversi, da parte del personale del reparto. Nella cosa dovrebbero essere coinvolti infermieri e caposala a rotazione.

La prospettiva, come facile immaginare, non è piaciuta alle organizzazioni di settore. A far sentire la propria voce Nancy Piccaro, presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche della provincia, che ha subito chiesto un confronto con il direttore sanitario dell’ospedale e della Asl di Latina, Sergio Parrocchia: “Dal direttore ho ricevuto rassicurazioni – dice il sindaco di Roccagorga – che dall’azienda sanitaria non vi è alcuna intenzione di non tener conto delle professionalità del personale e che sono in corso riunioni per organizzare al meglio le modalità di controllo sul servizio appaltato, che per i recenti fatti si vuole intensificare”.

Per nulla d’accordo il sindacato Fp Cisl Sanità che ha immediatamente chiesto lumi direttamente alla direttrice Cenciarelli. L’ipotesi di infermieri assaggiatori si è detto contrario anche Giovanni Santucci, segretario provinciale del Nursind, sindacato delle professioni infermieristiche.

CORRELATI

spot_img
spot_img