Laura Miola
Laura Miola

Seminare gentilezza e sensibilità anche nelle moderne generazioni, per una crescita culturale di Minturno.

Si racchiude in tale proposito l’affidamento dell’ampia e complessa tematica delle politiche sociali a Laura Miola.

Di eccezionale bellezza, Miss WhellChair 2017, moglie e madre del piccolo Ferdinando, è affetta dalla malattia di Charcot-Marie-Tooth, patologia neurologica che riduce la deambulazione.

Ma nulla è riuscita a fermarla.

Anzi la sua sedia a rotelle è un modello di positività, di energia, una compagna fedele con cui combattere contro i limiti mentali nei confronti dei diversamente abili, fatti di stereotipi, pregiudizi, pietismo e rassegnazione.

E chi meglio di lei può dare concretezza al mondo dell’integrazione.

“Andrò ad occuparmi dei problemi che tocco con mano quotidianamente – ha spiegato Miola – Il mio sogno è di far ottenere a Minturno la bandiera Lilla, lavorando al piano di eliminazione delle barriere architettoniche e all’accessibilità delle aree giochi. Non è un’utopia trasformare il Paese, rendendolo vivibile per tutti, ma un valore aggiunto”.

Stefanelli crede che la presenza di Laura “aiuterà a guardare il tutto con occhi diversi, a non girarci dall’altra parte quando incontreremo un ostacolo. Positivo il suo contributo sia all’amministrazione, sia alla comunità locale”.