lunedì 30 Gennaio 2023

In Consiglio Comunale manca la maggioranza. In aula la protesta contro la discarica di Borgo Montello

di Redazione – Della maggioranza che ha ridato la fiducia a Di Giorgi lo scorso 26 novembre già non c’è più traccia. A denunciarlo è Alessandro Cozzolino, capogruppo del PD, che racconta con un post sul suo blog come si è svolto il consiglio comunale odierno. “Dopo aver aggiunto in extremis un punto all’ordine del giorno riguardante la TARI al consiglio di oggi, e per questo aver convocato una commissione bilancio un’ora prima dell’inizio del consiglio su questo tema, il punto, non è stato discusso per la latitanza dei consiglieri di maggioranza”, così riferisce Cozzolino. Per il capigruppo democratico sarà necessario convocare una nuova seduta. La delibera sulla Tari è necessaria per dar modo ai cittadini che godrebbero di esenzioni di poterne usufruire. Ma con la crisi comunale di mezzo i termini per presentare le domande sono stati prolungati e rimandati. “I cittadini – conclude Cozzolino – non possono più sopportare a loro spese queste negligenze”.

Intanto nel Consiglio Comunale di oggi è andata in scena la protesta dei cittadini del Comitato Antidiscarica di Borgo Montello. In aula consiliare hanno mostrato cartelli che alludevano alle intercettazioni tra Bruno Landi e Enzo De Amicis. “A Brù, come votamo?”, o ancora “A Bruù, e mo che famo?”, queste alcune delle scritte sfoggiate in aula. I cittadini di Borgo Montello, Borgo Santa Maria e Borgo Bainsizza da anni protestano contro l’inquinamento prodotto dalla discarica, e con la manifestazione di oggi tornano ad accusare la politica di non aver difeso la salute pubblica e di aver tutelato solo gli interessi economici.

CORRELATI

spot_img
spot_img