sabato 4 Febbraio 2023

Imprese al femminile, Confcommercio presenta due bandi per lo sviluppo

Fondi europei e regionali, innovazione, sviluppo.

Questo il cuore dell’iniziativa presentata oggi a Latina da confcommercio Lazio Sud.

L’obiettivpo è mettere a disposizione delle imprese della provincia di Latina e Frosinone uno sportello, attivo sin da ora il martedì e il giovedì pomeriggio, in grado di supportare gli investimenti aziendali.

Ad illustrare il progetto Marina Gargiulo, consulente dell’associazione di categoria, che ha spiegato la necessità di formazione e informazione per attingere alle opportunità insite nei badi di finanziamento.

All’incontro con i soci della Confcommercio, intervenuti numerosissimi presso la sede di via dei Volsini, anche il presidente e il direttore generale di Confcommercio Lazio e Confcommercio Lazio Sud, rispettivamente Giovanni Acampora e Salvatore Di Cecca, Letizia De Angelis presidente Confcommercio del Terziario Donna, Floriana Toccaceli, storica associata, e componente del consiglio direttivo e la consulente Annamaria Masocco.

Tra il pubblico Italo Di Cocco, fresco di nomina alla presidenza della Federazione italiana pubblici esercizi di Confcommercio Lazio Sud.

In questa occasione la Gargiulo, progettista e consulente per la formazione, ha illustrato due bandi, uno in arrivo, “Innovazione sostantivo femminile” e l’altro già in corso, la cui scadenza prevista per il 12 aprile è stata prorogata al 24 maggio.

Due opportunità da cogliere.

Il primo bando è rivolto all’impresa femminile: 1 milione e mezzo di euro da distribuire nel Lazio per lo sviluppo di idee e progetti improntati all’innovazione, finanziabili al 70% a fondo perduto.

Il secondo bando, quello in scadenza il prossimo mese, richiede invece la creatività.

“In entrambi i casi – ha spiegato Gargiulo – e comunque nel 90% dei bandi innovazione e creatività sono essenziali. Occorre informarsi e comprendere che, ad esempio, quando si richiede ai fini del finanziamento che il progetto costituisce un’innovazione, bisogna tener conto che l’innovazione non è legata soltanto al prodotto, ma può essere colta nel processo, nell’organizzazione e nel marketing delle aziende.”

CORRELATI

spot_img
spot_img