sabato 3 Dicembre 2022

Immigrati in Via Nascosa, mancano anche le fogne. Il tema in Commissione Welfare

Non si placano le preoccupazioni dei residenti di Via Nascosa che temono l’arrivo di un centinaio di immigrati provenienti dal Centro di Accoglienza Straordinaria di Casale delle Palme, struttura lungo la Via Appia destinata a chiudere. Diversi abitanti di Via Nascosa hanno presentato segnalazioni al Comune, che sta provvedendo a fare accertamenti sulla regolarità dei lavori e l’agibilità stessa della casa. Grande sì, dicono, ma lo sarà abbastanza da poter ospitare oltre 100 persone? Questo quanto gli abitanti di Via Nascosa si chiedono. Senza contare che ci sarebbe un’altra criticità: non c’è un allaccio fognario vero e proprio ma una fossa a dispersione. Poteva andare bene per ospitare una famiglia, anche grande, ma per 100 persone non è la stessa cosa.

Sul tema è stata chiesta la convocazione di una commissione welfare. A chiederla Matteo Coluzzi, che da subito si è interessato alla vicenda. La sua richiesta è stata inoltrata alla presidente di Commissione Luisa Mobili, che potrebbe fissare il punto all’ordine del giorno già per venerdì 24 novembre.

Ad ogni modo, già ieri il capogruppo di LBC Dario Bellini, ha precisato che purtroppo il Comune può intervenire solo per quel che riguarda anomalie di urbanistica, ma sarà la Prefettura a dover dare l’autorizzazione all’apertura del CAS in Via Nascosa.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo è parte della redazione di LatinaQuotidiano dal 2014. Qui ha alimentato la sua passione per il giornalismo, l'informazione e il web. Nei suoi studi figurano una laurea in Editoria Multimediale e Nuove Professioni dell'Informazione e un master in Web & Social Media Marketing.

CORRELATI

spot_img
spot_img