Un connubio vincente.

E’ quello, tra sport e turismo, messo in campo da Opes grazie al circuito podistico In corsa libera.

Sabato 10 agosto, a Sonnino, ha preso il via alla seconda edizione del “Trail dei Briganti” richiamando centinaia di atleti provenienti da più parti di Italia.

“Ancora una volta il circuito In Corsa Libera di Opes Latina può con orgoglio vantare un’altra “perla” – interviene Maurizio Patarini, dirigente provinciale Opes – un Trail vero, tostissimo è molto tecnico, un Trail che può diventare nelle sue prossime edizioni sempre più punto di riferimento per questo genere di competizione, anche a livello internazionale”.

Più di 300 i partecipanti divisi tra i due percorsi, quello corto di 12 km e un dislivello di 600 metri e quello lungo 24 km con un dislivello di oltre 1200 metri, il Trail dei Briganti conquista tutti grazie ai suoi percorsi panoramici e che hanno messo alla prova i temerari runners che hanno accolto la sfida dei “briganti”.

“Consapevoli di aver offerto una manifestazione Trail di livello. Un percorso, anche se molto impegnativo e tecnico, ha ricevuto – spiega Gianluca Vacca – apprezzamenti dagli atleti partecipanti, in particolar modo per la tracciatura e l’assistenza lungo tutto il tracciato”.

Assistenza che non poteva che esser fatta dai Briganti, personale dell’associazione “Brigante Antonio Gasbarrone” che in costume d’epoca, compreso pistole, fucili e pugnali, hanno intrattenuto gli atleti durante i ristori.

Non resta dunque che dare appuntamento al prossimo anno con la terza edizione del trail più atteso di sempre.