Il Rumore delle Immagini”, l’opera prima cinematografica di Giuseppe Andrea Del Prete approfda sul grande schermo.

La pellicola vuole essere insieme la denuncia di una violenza ancora impunita, ma anche un processo e la condanna di quanto accaduto, lì dove i fatti reali e la fantasia romanzata dell’autore della sceneggiatura, pontino di adozione, si mischiano.

Una storia di violenza ispirata a fatti che hanno segnato la vita di un gruppo di adolescenti.

Un film girato nella provincia di Latina, che dopo mesi di gestazione è finalmente pronto per il grande pubblico e che sarà proiettato in anteprima proprio nel capoluogo, prossimamente.

Per la prima assoluta in sala, è stato scelto, non casualmente, il Cinema del Corso di Latina.

E’ in provincia di Latina che la vita di Giuseppe Del Prete è proseguita dopo essere andato via dalla città che lo ha visto nascere ma anche entrare in contatto con i fatti narrati nel film.

Un film che narra anche la storia di un gruppo di ragazzi di una provincia indefinita, che potrebbe essere la provincia di Milano quanto quella di Bari. Ragazzi tanto simili ai ragazzi della provincia nostrana e dell’Italia intera, ragazzi con situazioni di famiglia critiche, ragazzi problematici che si fanno grandi da soli, poggiandosi l’un sull’altro e per i quali la ragione del branco arriva a superare anche il concetto stesso di giustizia così come narrano alcune scene più forti del film.

Il film, attraverso le ambientazioni, promuove anche il territorio con scene girate a Bassiano, Sezze e Sabaudia.

Un film che Giuseppe Del Prete si è ritrovato ad interpretare come attore per motivi di budget, ma per il quale ha affidato la regia a Cristian Goffredo Miglioranza.
Con Giuseppe Del Prete, nel cast di sono Mariana Falace che al tempo delle riprese del film, girato nel 2019, ancora non debuttava con Carlo Verdone ma era già stata nella Casa del Grande Fratello, Antonio Antonacci Emanuele, Daniele Di Forti, Nino Domina, Melissa Mellica, Beatrice Buticchi, Giulio Anese, Anna Sollinger e altri attori non professionisti.