martedì 16 Luglio 2024
spot_img

Il Premio Internazionale Cuore d’Oro 2023 al senatore Pedrizzi per la sua attività nel sociale

Un premio per l’impegno nel sociale e nel volontariato, consegnato a Riccardo Pedrizzi.

L’Accademia delle Culture e Scienze Internazionali, in collaborazione con la Confederazione nazionale dei Poveri Cavalieri di Cristo di San Bernardo di Chiaravalle, ha conferito al senatore pontino Riccardo Pedrizzi il “Premio Internazionale Cuore d’Oro 2023” per la Solidarietà per il suo impegno profuso “contro ogni forma di violenza e per la sua attività in campo culturale, economico e sociale”.

L’Accademia, nata nel 2010, ha per scopo la promozione e lo sviluppo della ricerca storica, del volontariato, della cultura, dell’amicizia, dell’umanità e della solidarietà e intende, in particolare stimolare le potenzialità e le attitudini dei singoli, favorire l’interscambio culturale, promuovere interventi umanitari, di assistenza e di beneficenza e conferire benemerenze, attestazione di merito, premi e riconoscimenti, svolgere attività di consulenza o mediazione di pratiche di ordini cavallereschi, della genealogia e dell’araldica.

La consegna del riconoscimento a Pedrizzi si è svolta a Roma nell’ambito dell’incontro Internazionale per la Pace, con una cerimonia nella sala Auditorium dell’Hotel Casa tra Noi. Il riconoscimento è stato conferito per l’attività di alto profilo svolta a livello sociale e umanitario dal senatore Pedrizzi anche per tramite dell’associazione Ucid, l’Unione cristiana imprenditori e dirigenti, di cui è presidente del gruppo Lazio e presidente del Cts nazionale.

“Da questa cerimonia emergono due messaggi importanti – ha detto Pedrizzi – la richiesta di unità degli ordini cavallereschi, estremamente importante, in questa a fase in cui lo spirito cavalleresco va rilanciato per rispondere ai bisogni di pace. Ma questo premio è anche un invito alla comunità cattolica a unirsi intorno al Santo Padre nel suo sforzo di pacificazione dei conflitti in Ucraina e Medio Oriente, visto che purtroppo si riscontra una certa solitudine del Santo Padre creata dalla timidezza delle associazioni cattoliche. Il riferimento a San Bernardo di Chiaravalle mi fa particolarmente piacere visto che a lui ho dedicato un capitolo del mio libro ‘I proscritti, pensatori alla sfida della modernità”.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img