venerdì 30 Settembre 2022

Il Piano di Sviluppo Rurale spiegato da Forza Italia: ecco le opportunità per il territorio pontino

La sala del Chiostro di San Domenico a Fondi, in  occasione della presentazione dell’incontro sul tema “PSR Lazio 2014 – 2020, opportunità e ricadute per il territorio”,  era costellata di persone interessate ad approfondire un progetto che potrà avere importanti ripercussioni, in termini di crescita e sviluppo, per tutta la provincia di Latina.

All’incontro, organizzato dal consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone, unitamente ai capogruppo Antonello Aurigemma, Mario Abbruzzese e Adriano Palozzi, hanno preso parte anche il sindaco di Fondi, Salvatore De Meo, l’ex presidente della Provincia di Latina, Armando Cusani, l’amministratore del Mof di Fondi, Enzo Addessi e tantissimi imprenditori ed operatori del mondo della produzione.

Gli interventi dei consiglieri regionali, aperti ed introdotti da Giuseppe Simeone, si sono succeduti con rapidità. L’obiettivo, infatti, era dare massimo spazio al contributo tecnico offerto da un esperto del settore, Jacopo Calvano che ha illustrato le ripercussioni sul territorio pontino del PSR Lazio 2014 – 2020, esplicitandone le tempistiche, gli obiettivi e le finalità in termini di implementazione, valorizzazione e innovazione di un comparto fondamentale soprattutto nella provincia di Latina.

“Gli imprenditori agricoli riconoscono l’importanza del PSR quale essenziale strumento per gli investimenti ma l’argomento, va riconosciuto, è complesso e prova ne sono le svariate richieste di contatto che ogni giorno riceviamo. Inoltre, come evidenziato da alcune associazioni di categoria, oggi quello che manca è la rapidità da parte della Regione a mettere in campo le misure stabilite, investendo le risorse stanziate, evitando ritardi e complicazioni burocratiche. E’ da questa domanda, e da questi presupposti, che è nata la scelta – spiega il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone – di organizzare, con il gruppo consiliare di Forza Italia Lazio, una serie di incontri in tutte le province del Lazio con l’obiettivo di illustrare le potenzialità del piano ma soprattutto quali possano essere le ricadute positive per il nostro territorio”. Non è casuale in questo contesto la decisione di organizzare la prima tappa di questo tour nella provincia di Latina e a Fondi. Latina è al primo posto nel Lazio per valore delle esportazioni, sia nel campo delle materie prime agricole che in quello dei prodotti trasformati. Le esportazioni di sole materie prime agricole ammontano a 140 milioni di euro, valore che colloca Latina al tredicesimo posto nella graduatoria delle provincie italiane. Il 21% dei titolari di imprese agricole è composta da giovani la cui età risulta inferiore a 40 anni, contro il 17% del valore medio regionale.

“In questi anni in cui la crisi ha dominato mettendo in gonocchio interi comparti – spiega il capogruppo di Forza Italia, Aurigemma – l’agricoltura è stata l’unica a mantenere stabili i livelli di occupazione e ad assorbire, non senza incredibili sforzi, i contraccolpi di una recessione che ha messo in ginocchio l’economia. Nella provincia di Latina si riscontra la presenza di un sistema produttivo integrato agro-alimentare, all’interno del quale le due principali componenti (agricola ed industriale) interagiscono e collaborano, dando vita a una filiera in grado di rinnovarsi e di risultare competitiva sul mercato nazionale e internazionale”. Sulla stessa linea i consiglieri regionali Palozzi ed Abbruzzese che hanno confermato l’esigenza “di vigilare sui tempi di attuazione delle misure contenute nel PSR Lazio per fare in modo che le risorse previste, con il contributo europeo, nazionale e regionale, siano accessibili, funzionali e soprattutto capaci di contribuire ad una reale e fattiva valorizzazione di questo comparto che nel Lazio è sinonimo di ricchezza, di eccellenza e di qualità”. Molte le domande che sono pervenute ai relatori al termine della presentazione e tutti concentrati sulla tempistica dei bandi inerenti le misure previste dal PSR 2014 – 2020 e sulla necessità di renderli accessibili garantendo ai partecipanti una burocrazia meno complessa e più snella. Quella di Fondi è stata solo la prima tappa di un tour che il gruppo consiliare di Forza Italia ha organizzato e che toccherà tutte le province del Lazio fino a fine febbraio. I consiglieri al termine dell’incontro hanno dato la propria disponibilità ad effettuare nuove riunioni con gli addetti ai lavori per dare ulteriori risposte sulle misure che saranno attuate.

CORRELATI

spot_img
spot_img