Stefano D'Arcangelo

Il rilancio dell’urbanistica condivisa, così l’assessore all’assetto del territorio Stefano D’Arcangelo vede il futuro immediato dei Sperlonga.

Nello specifico si tratta di due progetti, già in fase di elaborazioni avanzata.

Il primo progetto riguarda tutte le attività produttive aventi titoli già censite, cartografate e inserite organicamente nella cartografia di Piano Regolatore Generale, così da ridare loro la “piena legittimità di cittadinanza” urbanistica-amministrativa e, quindi, di reale destinazione d’uso.

Il secondo progetto, “Rigenerazione Urbana“, riguarda il recepimento e l’attuazione della nuova Legge regionale che consente di riqualificare, innovare e mettere in sicurezze aree ed immobili edilizi esistenti anche attraverso incentivi e aumento di cubature stabilite dalla legge regionale.

Due azioni, continua l’assessore, che andranno a modificare profondamente anche il Piano Regolatore Generale comunale, che è ormai obsoleto alla luce delle varie normative regionali e nazionali, assunte negli ultimi anni.

Si potrà, in questo modo, semplificare la macchina amministrativa, conclude l’assessore nella sua nota, in modo da poter garantire un “ripartenza economica e sociale” per realizzare concretamente un nuovo e più armonioso sviluppo sostenibile del nostro territorio comunale.