Il Partito democratico si lascia alle spalle l’esodo e le fratture interne che ne hanno contraddistinto il percorso ad Aprilia nelle ultime settimane.

Il gruppo riparte dall’inaugurazione di una nuova sede, in via Augusto, prevista per martedì 18 febbraio alle 18.

A fine del 2019 gli esponenti storici del Pd avevano lasciato il partito per approdare ad Italia Viva.

Dopo l’emorragia era stato nominato, dalla direzione regionale, quale commissario Claudio Moscardelli.

L’obiettivo era ed è definire un percorso che porterà al congresso cittadino per l’elezione del nuovo segretario e del direttivo.

“Con l’inaugurazione della nuova sede il Partito democratico – spiega Moscardelli – avrà un luogo in cui parlare di politica e di problemi reali, dove chiamare i propri iscritti e simpatizzanti ed esprimere le loro idee, per compiere quelle scelte politiche devono nmascere dalla base. Un luogo riconoscibile e di riferimento non solo per gli iscritti e i militanti ma per tutta la città. Una presenza forte di un partito portatore di valoori quali la libertà, l’uguaglianza e la solidarietà, proprio in un momento storico in cui la cronaca cu mostrra questi valori ogni giorni calpestati”.

Prevista la partecipazione del vice presidente della regione Lazio, Daniele Leodori, del segretario provinciale e commissario del partito ad Aprilia, Claudio Moscardelli, nonchè dei consiglieri regionali Enrico Forte e Salvatore La Penna.