mercoledì 17 Aprile 2024
spot_img

Il nuovo decreto mette in lockdown l’economia. Miele: “Perso tempo prezioso per agire”

Procede sulla somma di diversi decreti emanati dal governo Conte il consolidamento di un lockdown che rischia di mandare in tilt il sistema Paese.

Diversamente da quanto accaduto a marzo le restrizioni sono progressive. Ma cambiando la forma non si risolve sicuramente il nodo della sostanza che resta quella che passa per settori produttivi in difficoltà sempre più forti come i ristoratori, le attività produttive, quelle degli eventi, e tutti i comparti che ruotano nel mondo dell’indotto.

“Le misure contenute nell’ultimo DPCM sono molto preoccupanti per la tenuta economica e sociale del Paese. Interi comparti rischiano di non farcela a sopportare chiusure obbligate e aperture limitate negli orari e nelle modalità di svolgimento delle proprie attività. Invito tutti a una riflessione ampia su questo. E’ vero che l’emergenza sanitaria creata dalla pandemia da Covid 19 è un tema serio e assolutamente da non sottovalutare ma allo stesso tempo è necessario comprendere che se dobbiamo imparare a convivere – spiega il consigliere comunale di opposizione a Latina, Giovanna Miele – con questo virus non possiamo periodicamente ricorrere a chiusure e limitazioni delle attività produttive”.

Misure che il Governo ritiene necessarie e non rinviabili per cercare di evitare situazioni che possano ingenerare una maggiore diffusione del virus, come momenti conviviali ed in cui si abbassa l’attenzione, o di assembramento.

“Da maggio a oggi ci sono stati mesi interi per organizzare meglio la struttura sanitaria del Paese e nello specifico della nostra Regione e della nostra provincia. Mesi nei quali andavano studiati gli interventi per aumentare i posti letto, le dotazioni sanitarie, per assumere medici e infermieri, per migliorare il contact tracing, insomma per farsi trovare preparati ad una seconda ondata che tutti sapevano sarebbe arrivata. Invece abbiamo passato l’estate a parlare dei banchi con le rotelle e dei bonus per i monopattini. Da parte mia, la massima vicinanza e il più sentito ringraziamento a medici, infermieri e personale sanitario tutto che  in queste settimane stanno lavorando senza tregua per combattere il virus e salvare più vite umane possibile.” 

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img