venerdì 27 Maggio 2022

Il Natale a Pontinia: la festa nel paesino dove non succede mai nulla (o quasi)

di Davide Iannace – Il Natale a Pontinia si è concluso da pochi giorni anche quest’anno, eppure l’aria di festa sembra non essere mai arrivata in questo piccolo paesino. Sono lontani i bei tempi in cui le luminarie ricoprivano di colori le strade principali: da anni infatti, le luci natalizie sono riservate esclusivamente alle case dei cittadini o ai vari negozi, che si arrangiano come meglio possono. La piazza, il cuore della città, è senza dubbio il luogo più “natalizio”, visto che è presente un albero di Natale e una decorazione formata da luci proiettate sull’edificio del comune. Quest’ultime comprendono alcuni temi che riguardano le figure cristiane della nascita di Gesù, scritte di auguri in svariate lingue e pallini bianchi simili a fiocchi di neve(presumibilmente).

Lo spettacolo più desolante è però l’albero di Natale allestito in piazza. Nell’immaginario di ognuno di noi, l’albero dovrebbe essere pieno di addobbi e con tante luci, senza dimenticarci della cosa più importante:  deve essere all’altezza del suo nome. Purtroppo in questo caso siamo di fronte ad un albero scarno, con pochissime luci, che di certo non restituisce l’immagine di una festività che dovrebbe portare gioia e serenità tra le famiglie dei cittadini di Pontinia. È un albero che molto probabilmente riflette un periodo storico non troppo roseo per il comune.

Per una città come Pontinia, poco attiva e che offre poche attrattive, soprattutto per i giovani, il Natale poteva essere un’occasione per far vedere almeno che la città è viva, accogliente. Se è vero che il Natale non va cercato nelle apparenze e nelle luci più belle, è anche vero che allestire un così magro spettacolo per la festa per antonomasia non offre di certo un bel biglietto da visita a chi ci vede da fuori. È sinonimo di scarsa cura per la città. Il bilancio finale è negativo, ancora una volta. Se dovessi definire il Natale 2017 a Pontinia, lo chiamerei il Natale del risparmio. Nei ricordi di chi scrive, questa festa era molto più “natalizia” di quanto lo sia stata in questi ultimi anni.

* Davide Iannace è corsista della seconda edizione del Workshop di Giornalismo Digitale organizzato da Net in Progress e LatinaQuotidiano.it

CORRELATI

spot_img
spot_img