Si apre la Fase 2 anche per il museo di Piana delle Orme. Dopo la chiusura imposta per il lockdown la struttura di Borgo Faiti a Latina riapre i battenti il 18 maggio.

“Colpito e ferito da questo ‘carogna virus’, così come lo sono state tante altre attività anche a Piana delle Orme niente sarà come prima, dovremo garantire le distanze e tutte le indicazioni previste nei decreti ministeriali. Una pausa, per riflettere e riscoprirci, nell’incanto di suoni e profumi – spiegano i responsabili del Museo – di una natura che nel frattempo non si è fermata, ma è più rigogliosa che mai”.

Un luogo sospeso tra presente e storia che è pronto a tornare operativo.

“Dovremo ora ricostruire le nostre vite, questa volta non sulle macerie, le devastazioni e le miserie lasciate da una guerra. Ci siamo accorti di aver basato le nostre esistenze su certezze e valori effimeri, spazzati via in poco più di due mesi. Ci siamo scoperti insicuri e spaesati. Queste sono le nostre macerie. Su questo vuoto di vite tragicamente spezzate,di consapevolezza della nostra fragilità, dovremo – concludono – rimodulare il nostro rapporto con la natura e con gli altri, impegnandoci a realizzare cose durature e tangibili, come seppero fare i nostri nonni”.