La recrudescenza del covid sta mettendo a dura prova l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Una situazione di emergenza che è arrivata sul tavolo del presidente della regione Zingaretti, e dell’assessore alla sanità D’Amato, sotto forma di interrogazione presentata da Pino Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale.

Secondo l’esponente azzurro il quadro della situazione si aggrava di giorno in giorno. Non essendoci comunicazioni ufficiali in merito, il timore di Simeone è che tutto il reparto destinato ai pazienti colpiti dal virus sia al completo, con alcuni malati in attesa di un posto.

Per questo Simeone chiede agli organi competenti: “C’è forse bisogno che vi siano più posti letto? All’amministrazione regionale chiedo: C’è una programmazione? Quale sarebbe e che tempi prevederebbe?

Relativamente alle persone che stazionano in questi giorni al Pronto Soccorso del Goretti possiamo sapere quante sono numericamente? Da quanto tempo attendono di essere ricoverate? E soprattutto, sarà possibile per loro ottenere il ricovero in ospedale?
Credo che a queste domande occorra dare risposte precise ed in tempi brevissimi”.

Risposte che, però, il presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare ha in un certo senso paura di ricevere perché, spiega: “Mi auguro davvero che l’amministrazione regionale abbia una strategia di fondo su come far fronte ad una situazione che sta generando caos e allarme nell’utenza dell’intera provincia pontina”.