domenica 25 Settembre 2022

Il Frosinone in serie A e Latina dove sta?

E il Frosinone sta in serie A, e Frosinone ha uno stadio, e Frosinone ha orgoglio di se, a Frosinone tifano per la passione, noi il rumore sordo degli elicotteri, noi la retorica del niente, noi la guerra inutile senza amore.

Il Frosinone si pensa, semina, ha pazienza contadina, poi raccoglie, soffre, perde anche ma ricomincia. Latina si esalta, poi deprime, ma mai si esprime. Frosinone è gente che conosce la sua storia, tutta, la conserva la sente, non la riscrive mai per vendetta. Si sente lì l’idea che la sfida è domani, non i rancori di un ieri che non finisce mai.

Frosinone progetta la serie A, Latina si avventura fino alla B. Frosinone pensa il lazio meridionale, Latina si chiude tra Borgo Faiti e il mare. Frosinone sta nel mondo che c’è, Latina bara nel mondo che c’è stato.

Sono pontino, setino che resiste nella marittima di Velletri, ma dentro ho la storia dei zampitti chiamati coi francesi a difendere il papa dalla bestemmia italiana, e dentro ho di quella gente l’orgoglio. L’anno scorso a Frosinone hanno festeggiato i 100 anni della nascita di Giuseppe De Santis il padre del neorealismo italiano, ricordando anche Libero De Libero e Domenico Purificato. Erano tutti e tre di Fondi, a Frosinone ne erano orgogliosi, a Latina non sanno chi sono. Vedete il calcio non è un caso, vince chi ha l’orgoglio di conoscersi.

Buonanotte Latina

 

Lidano Grassucci
Direttore di LatinaQuotidiano fino ad Aprile 2018. Giornalista professionista, laureato in scienze politiche, è stato direttore de Il Territorio, Tele Etere, Economia Pontina, caposervizio presso Latina Oggi e autore di numerose pubblicazioni.

CORRELATI

spot_img
spot_img