L’emergenza Coronavirus raggiunge anche la sede del consiglio regionale del Lazio.

La notizia del test positivo di Nicola Zingaretti è arrivata solo questa mattina con una comunicazione diretta del presidente.

Tuttavia, in una fase tanto delicata, l’obiettivo resta la tutela delle persone e l’aumento delle misure di prevenzione del possibile contagio.

Lunedì si doveva svolgere il consiglio straordinario con all’ordine del giorno proprio le misure che si stanno attuando in regione per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Ma la seduta è stata annullata così come quella delle commissioni per le quali si erano già sospese, con un’ordinanza dell’ufficio di presidenza, le audizioni dalla scorsa settimana così come tutti i convegni e gli eventi aperti al pubblico. .

Il provvedimento, inoltre, sospendeva le missioni dei consiglieri regionali nelle aree a rischio epidemiologico e vietava ai soggetti esterni, salvo quelli appartenenti agli organi di comunicazione ed informazione, di assistere alle sedute del consiglio regionale (trasmesse in streaming) e delle commissioni consiliari.

Messe a disposizione del personale e degli addetti, soluzioni disinfettanti per l’igiene delle mani nelle aree di accesso alla sede, all’aula consiliare, alle sale delle commissioni, al bar e alla mensa.