martedì 28 Maggio 2024
spot_img

Il comune riesuma 100 salme, ma le famiglie non lo sanno: polemica in provincia di Latina

E’ scoppiata, fragorosa, la polemica a Sabaudia, dopo che il comune ha deciso l’esumazione di circa cento salme dal cimitero locale; decisione scoperta dai familiari solo durante le visite alle tombe dei propri cari…

Contesto dell’Esumazione

L’operazione di esumazione è iniziata il 18 aprile, come deciso da un’ordinanza sindacale. Le restanti salme sono state trasferite in cassette temporanee all’interno dello stesso cimitero, in attesa di ulteriori disposizioni. La notizia è stata comunicata ai cittadini principalmente tramite un avviso online e un cartello fisico nel cimitero, criticate per la scarsa visibilità e la difficile leggibilità.

La Reazione dei Parenti dei Defunti

Le modalità di comunicazione hanno suscitato la frustrazione dei parenti dei defunti. Un familiare ha condiviso: “La mancanza di un avviso diretto e la scelta di utilizzare un cartello poco visibile hanno lasciato molti di noi senza parole. Non tutti i giorni si controlla l’albo pretorio online, soprattutto per le generazioni più anziane.”

Comparazione con le Prassi Precedenti

In passato, la comunicazione di eventi simili veniva gestita in modo più personale, spesso attraverso contatti telefonici diretti, che permettevano ai familiari di essere presenti o informati in tempo reale. La mancanza di questa pratica ha aggravato il dolore di molti, che si sono sentiti esclusi e trascurati da un processo così significativo.

Suggerimenti per Migliorare

I parenti colpiti chiedono all’amministrazione di adottare strategie di comunicazione più efficaci e sensibili, come l’uso di notifiche dirette simili a quelle impiegate per le comunicazioni di pagamento, per garantire che tali informazioni critiche siano ricevute e comprese adeguatamente.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img